Daijiro Kato dieci anni dopo

I team di Fausto Gresini correranno con il numero 74 sulle livree per ricordare il campione giapponese a 10 anni dalla morte.

Daijiro Kato

6 aprile 2003: a Suzuka si corre il primo Gran Premio della stagione e alla curva 130R, poco prima della chicane "del triangolo" Daijiro Kato perse il controllo della sua Honda a 140 chilometro orari. Fu un incidente terribile, in seguito al quale il pilota giapponese fu ricoverato d'urgenza e dopo due settimane di coma si spense lasciando la moglie Makiko e i due figli, Ikko e Rinka.

Il mondo delle due ruote rimase sconvolto e il circuito di Suzuka non venne più utilizzato dalla MotoGP: il #74 venne ritirato, ma oggi sarà sulle livree delle Moto3, Moto2 e MotoGP dei Team di Fausto Gresini, insegno di omaggio a un campione che nel 2001 vinse il titolo in 250 e il cui ricordo rimarrà indelebile nella memoria di tutti gli appassionati delle due ruote.

Fausto Gresini ricorda così il grande pilota nipponico:

“Il 20 aprile è per tutti noi è una data molto triste perché dieci anni fa scomparve, in quel tragico incidente in Giappone, Daijiro Kato. Oggi noi lo vogliamo ricordare come lo abbiamo conosciuto, con il sorriso che ci regalava in quei momenti bellissimi quando vinceva ma anche nelle serate lontano dai Gran Premi. La sua semplicità ed il suo modo estroso di proporsi erano due straordinarie componenti del suo modo di essere. Oggi il 74 sarà sulle carene delle nostre moto. Un dovuto omaggio ad un grande campione che resterà per sempre nei nostri cuori e che desideriamo sia ricordato nel tempo.”

immagini | motogp.com

Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato
Daijiro Kato

  • shares
  • Mail