MotoGP, Valentino Rossi: "Jorge Lorenzo è perfetto"

Test MotoGP Sepang - Giorno 2

In una recente intervista rilasciata al solito magazine britannico MCN, il nove volte iridato Valentino Rossi si è lasciato andare in una serie di lodi per il suo ritrovato compagno di squadra, l'attuale Campione del Mondo della MotoGP Jorge Lorenzo, descrivendolo come il pilota 'più completo' tra quelli che formeranno la griglia di partenza della MotoGP nel 2013. Interrogato sul miglioramento di Lorenzo dall'ultima volta che i due sono stati compagni di squadra (in Yamaha nel 2010), il fuoriclasse di Tavullia ha così risposto:

"Adesso è perfetto perché è molto veloce in tutte le condizioni, è molto veloce sin dalla partenza della gara e non fa errori. Già nel periodo tra il 2008 e il 2010 Lorenzo era molto, molto forte, ma adesso è addirittura meglio. "

Nell'ultimo giorno del test IRTA di Sepang della scorsa settimana, Lorenzo ha effettuato un 'long-run' di 13 giri in cui ha dato prova della sua nota consistenza in termini di passo, girando sempre vicino al 2'01 e centrando il tempo di 2.00.802 al 12° passaggio, un crono inferiore di soli 4 decimi al miglior tempo fatto registrare dal maiorchino nell'intera sessione malese. Rossi ha ammesso di avere difficoltà a tenere una simile andatura:

"Jorge ha fatto un grande 'long-run', ad un livello altissimo. Se io avessi provato a fare una simulazione di gara non credo che sarei potuto andare veloce quanto lui, e questo significa che ho bisogno di lavorare "

Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2

Anche se Rossi al momento sembra non volersi mettere sullo stesso piano dell'attuale Campione del Mondo, nel box Yamaha ci sono pochi dubbi riguardo all'effettiva competitività del 33enne pesarese. Nella graduatoria finale dei tempi di Sepang Rossi ha chiuso a +0.422 dal miglior tempo della Honda RC213V di Pedrosa e a poco più di un decimo da Lorenzo, dimostrando che lo scialbo biennio trascorso in Ducati non ha intaccato il suo affiatamento con la Yamaha YZR-M1.

Lin Jarvis, boss del team Yamaha Factory Racing, ha rivelato allo stesso MCN che i buoni riscontri raccolti da Rossi durante il test malese sono stati sicuramente di grosso sollievo per il pilota, ma rappresentano anche un'ottima notizia per Yamaha e per l'intero Motomondiale:

"Posso immaginare che, da parte sua, questo risultato deve essere stato come una boccata d'aria fresca dopo due anni difficili in cui ha faticato molto. E' normale avere dubbi su se stessi se si è spesso in difficoltà. Non c'è dubbio che [Rossi] non ha mai veramente trovato il giusto affiatamento con quella moto [Ducati], ma dopo due anni era difficile capire se aveva ancora ciò che serve per essere competitivo oppure no. Le cose sono cambiate da allora, ma vederlo di nuovo là davanti così rapidamente ha confermato che lui è ancora tra i migliori."

"Credo che [Rossi] sia anche molto realistico su questo aspetto: riconosce la velocità di Dani, Marc (Marquez) e Jorge, ma non c'è dubbio che anche lui farà parte di questo gruppo. Questo è fantastico per il nostro sport e per la Yamaha, e per lui personalmente deve essere un enorme sollievo."

Test MotoGP Sepang - Giorno 3
Test MotoGP Sepang - Giorno 3
Test MotoGP Sepang - Giorno 3
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 2
Test MotoGP Sepang - Giorno 3

  • shares
  • Mail
90 commenti Aggiorna
Ordina: