BMW, presto una moto ibrida?

Un brevetto confermerebbe l'intenzione del marchio bavarese di progettare una moto con batteria "estraibile"

Che la mobilità sarà presto (anche se non è ancora facile stabilire quanto...) elettrica è ormai chiaro. Nel mondo delle quattro ruote iniziano a diventare sempre più numerose le proposte elettriche, con quelle ibride che ormai non mancano in quasi nessun listino di ciascuna Casa automobilistica. Nel panorama delle due ruote, invece, questo passaggio alla nuova propulsione a zero emissioni sembra un po' più lenta, anche se l'inizio del mondiale MotoGP a zero emissioni (MotoE) con le Energica rappresenta comunque un punto di svolta importante.

A fari spenti, questo è certo, tutti i marchi motociclistici stanno lavorando su una moto elettrica da presentare a medio-breve termine. E secondo le ultime indiscrezioni circolate in rete, pare che BMW stia progettando addirittura ad una versione ibrida. A testimoniarlo sarebbero dei bozzetti di brevetti che il marchio bavarese avrebbe presentato in cui s'intravede chiaramente la presenza di una batteria posizionata sotto un serbatoio dalla capienza variabile, che avrebbe il compito di permettere alla moto di circolare in modalità completamente elettrica.

Si tratta di una soluzione che offrirebbe diversi vantaggi: il primo legato al fatto che in questo modo non viene rivoluzionato lo schema tecnico della moto, né cambia il bilanciamento dei pesi inserendo la batteria; allo stesso tempo, rimuovendo la batteria quando non serve, il serbatoio riprenderebbe una forma tradizionale, offrendo l'autonomia standard. Detto questo, non è ancora chiaro quale potrebbero essere gli scenari futuri in tal senso. Chissà, magari a Eicma 2019 potremmo già capirci di più, toccando con mano un nuovo prototipo...

  • shares
  • Mail