Duhamel sulla Honda RCV al posto di Elias a Laguna Seca

Miguel DuhammelLa recente caduta del povero Elias durante le prove del Gran Premio di Assen ha portato delle conseguenze piuttosto impegnative per il giovane spagnolo.
Tanto che Toni sarà costretto a saltare diverse gare: una situazione che ha obbligato il Team Gresini a trovare un sostituto per il suo giovane pupillo.
Sostituto che ormai è sicuro non sarà sempre lo stesso. Se a Brno infatti sulla Honda Rcv212V è tornato ancora una volta il nostro Michael Fabrizio, per la gara di questo weekend - la difficile trasferta a Laguna Seca - Fausto Gresini ha deciso di provare a giocare un "jolly" e di assegnare il sellino della sua Honda a Miguel Duhamel.
Duhamel è uno dei grandi vecchi della Superbike AMA, vecchio sul serio visto che ha la veneranda età di 39 anni (ma portati benissimo), nonchè pilota American Honda da ben 14 anni.
Una fedeltà verso l'ala dorata che gli è valso il premio alla carriera di una gara di MotoGP su una pista che conosce meglio delle sue tasche.
Una scelta quindi che può sembrare un azzardo, ma che forse tale non sarà del tutto. Anche perchè Duhamel ha al suo attivo qualcosa come 5 vittorie alla 200 miglia di Daytona, 1 titolo Superbike (nel 1995), 5 Supersport, 2 della Formula Xtreme (la classe dove da due stagioni rientra la Daytona 200 ed un esperienza sulle piste americane probabilmente unica al giorno d'oggi.

Senza dimenticare che ad inizio carriera il pilota del Quebec ha anche corso in Europa, in particolar modo nel 1992, quando si divise tra Mondiale Endurance (vincendolo con la Kawasaki France) e Motomondiale 500cc (con una Yamaha).
Insomma di certo non si può dire che manchi di esperienza!

Ed è così che Miguel Duhamel dopo 15 anni torna nella classe regina, ma questa volta con una Honda di quelle giuste e soprattutto nella categoria nella quale qualsiasi pilota sogna di correre: in MotoGP.
E del resto è stato lo stesso pilota Honda a dichiararlo ai microfnoni: "Quando questa mattina al cellulare ho risposto alla proposta dei vertici Honda-USA, non ho avuto una sola esitazione. Ci avrò messo un nano-secondo a dire sì. Pensavo fosse uno scherzo: io in MotoGP con una buona Honda e con una squadra professionale come il team Gresini? Mi incuriosisce molto salire in sella alla RC212V: per me è una grande opportunità.

Sono davvero entusiasta di avere questa occasione. Vorrei innanzitutto augurare a Toni Elias una pronta guarigione, speriamo tutti che torni presto in pista. Ho parlato con Fausto Gresini e gli ho detto di esser davvero carico per questo evento. Era un'opportunità che aspettavo da tempo, ho voglia di far bene e di portare a Gresini e Honda un ottimo risultato. Correrò nello stesso weekend l'AMA Superbike, di certo saranno giornate molto impegnative a Laguna Seca..." ".

via | MotoGrandPrix

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: