Bajaj arriva al 47% di KTM

Bajaj Ktm logos

In modo lento ma costante, il gigante indiano Bajaj Auto continua ad incrementare il suo 'peso' nel pacchetto azionario di KTM. Il costruttore asiatico - attivo sia nel mercato delle 2 che delle 4 ruote - ha appena acquisito un altro 6,3% del pacchetto azionario dell'azienda austriaca, raggiungendo una quota complessiva del 47% che rafforza la sua posizione di azionista di 'maggioranza relativa' del gruppo. Attualmente KTM é controllata dal duo composto da Stefan Pierer (CEO) e Rudolf Knuenz (Presidente), le cui quote combinate raggiungono poco più del 51%.

Nonostante la recente acquisizione, il numero uno di Bajaj Auto, Rajiv Bajaj, ha negato l'intenzione del gruppo di diventare l'azionista di maggioranza assoluta in KTM, ma i soliti 'bene informati' non sembrano dare grosso credito a questa 'smentita'. Bajaj Auto era entrata nel capitale KTM nel 2007 con una quota del 14,5%, con KTM intenzionata a sfruttare la partnership per entrare nel mercato indiano e - nel lungo termine - spostare la sue produzione in India, in modo da aumentare i profitti e raggiungere una dimensione più adatta al 'mercato globale'. Il primo frutto di questa collaborazione fu la KTM 125 Duke, che registrò un successo di vendite strepitoso.

Nel 2011, una moto su 8 venduta da KTM é stata costruita da Bajaj, ma questa percentuale dovrebbe salire al 50% entro il 2015. Nel 2012 l'obiettivo di KTM é vendere 25.000-30.000 moto nella sola India, ma in proiezione il target é arrivare a 200.000 unità nel 2015. Proprio grazie al coinvolgimento di Bajaj, nel periodo Gennaio-Febbraio 2012 KTM é stato il costruttore che ha venduto di più in Europa, circa 8.400 motocicli, con BMW al secondo posto con un un volume di 8.250-8.300 unità.

KTM 125 Duke Day 2011
KTM 125 Duke Day 2011
KTM 125 Duke Day 2011
KTM 125 Duke Day 2011

via | The Economic Times

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: