Ivano De Marchi: l'ho fatto per la pista da Motocross

Probabilmente avete già visto anche in tv il video qui sopra. Si tratta del famoso tizio che se ne andava in giro nei giorni scorsi con una bara appoggiata sul sedile del lato del passeggero. L'automobilista in questione si chiama Ivano De Marchi. Il Corriere del Veneto è riuscito a rintracciarlo ed a farsi raccontare la motivazione delle gite con il cofano mortuario appresso. Il signor De Marchi ce l'ha con il sindaco di Marcon che nel 1988:

per dare il via alle bonifiche della zona di San Liberale gli ha fatto smontare la pista da motocross che aveva costruito nel 1985, il Motoclub Marcon. Lasciando dov'era, però, il maneggio li accanto. «Quella volta glie l'ho promesso - dice De Marchi appoggiando il bicchiere d'acqua frizzante sul tavolo - lui al telefono mi ha detto: devi togliere tutto, se non lo fai tu lo farò io, ti spiano la pista. Provaci e "te copo", gli ho detto io. Solo che la settimana dopo lui l'ha fatto veramente. Una mattina ho trovato tutto distrutto. Ora sono io a dover mantenere la promessa».

Nessun omicidio è stato per ora fortunatamente commesso. Al De Marchi sarebbe invece apparso un sogno rivelatore: mille viaggi con la bara nella macchina verso mille chiese del Veneto, ed il "nemico" sparirà. Siamo ancora all'inizio dei mille viaggi, chissà cosa ne pensa la controparte....