Valentino Rossi si mette in proprio?

Valentino Rossi a Laguna Seca

Con il clima di questi giorni di tutto si può parlare fuorchè di Estate. Ed allora invece di un "sogno di mercato di mezza estate" parliamo di un "sogno invernale", non fosse altro che nel precedente sogno si è avverato quasi tutto: Rossi in Ducati, Ben Spies al fianco di Jorge Lorenzo, Stoner in HRC al fianco di Pedrosa. Il tema è ancora una volta, Valentino Rossi. Della situazione "tesa" Rossi-Ducati ne abbiamo parlato ampiamente anche ieri.

Valentino ha chiesto un telaio, ha chiesto una moto con il telaio simile a quelle delle giapponesi, ed ha recentemente bocciato il progetto GP12: "con la 1000 siamo più lenti della 800". Su internet, in tv, sui quotidiani non si parla altro che di questo telaio, se sia giusto o meno che la Casa di Borgo Panigale accontenti il nove volte campione del mondo stravolgendo la propria filosofia. Di certo, il tempo per modificare la moto attuale non c'è, se Ducati deciderà di cambiare seguendo le indicazioni di Rossi, lo farà solo per la moto 2012. Per la stagione in corso, Ducati starebbe lavorando principalmente sull'elettronica.

Ed ora veniamo al "sogno invernale", nato da alcuni rumors estivi, ai quali, tengo a precisare, non credo assolutamente. Valentino Rossi, visto i pessimi risultati del 2010, starebbe metidando di abbandonare la Ducati al proprio destino (e alla propria filosofia) e starebbe pensando di "mettersi in proprio". L'idea del Dottore sarebbe quella di fondare una squadra tutta sua seguito dai i suoi fedelissimi, Burgess & Co. Un progetto in fase embrionale frutto dei bocconi amari che Valentino è costretto a mandar giù gara dopo gara.

Ma che moto sarebbe? Alcuni ipotizzano una Honda "privata", altri invece ipotizzano un motore Honda con telaio personalizzato. Un progetto molto rischioso, impossibile da realizzare, ma allo stesso tempo molto ambizioso, in linea forse, aggiungo io, con la filosofia RedBull. Per la RedBull, già sponsor privato di alcuni piloti, sarebbe l'occasione per entrare definitivamente nella classe regina. Un progetto irreale chiamarsi proprio Team RedBull VR46. Cosa ne pensate?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 851 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO