Guard Rail Assassini: il 10 luglio in moto con un fiocco rosso, facciamoci sentire!

I social media hanno la possibilità di diffondere un messaggio importante, scatenare rivolte e influenzare l'opinione pubblica. Il principio della condivisione di idee e della diffusione virale di proposte e iniziative, è alla base della manifestazione che il 10 luglio coinvolgerà tutti noi motociclisti, per protestare contro i guard rail assassini.

Nessuna istituzione e nessuna associazione sono coinvolte dal principio, solo una proposta nata dai motociclisti che ha raccolto più di 12.000 adesioni su Facebook e che sta facendo il giro d'Italia sulle bacheche degli appassionati che ci tengono alla sicurezza in moto. Il 10 luglio, tutti gli utenti della strada leghino un nastro o un fazzoletto rosso alla propria moto, auto o bicicletta. Una protesta colorata e silenziosa, per unire tutti coloro pretendono più sicurezza sulle strade.

Diversi gruppi regionali stanno nascendo attorno a questa proposta, portata avanti dalle strutture dei motoclub locali. Per tutti i dettagli dell"operazione" potrete consultare questa pagina Facebook, dove sono elencati anche i Motoclub da contattare per organizzare giri e incontri di protesta. Lo scopo è anche quello di creare tanto materiale foto/video in modo da diffondere a macchia d'olio la protesta. Voi parteciperete?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1314 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO