Inmotec: la MotoGP rimane l'obbiettivo primario per il 2011

Inmotec MotoGP 2011

Se la FB Corse è crollata nel giro di pochi mesi dalla nascita del progetto MotoGP, lo stesso non possiamo dire della Inmotec, il progetto spagnolo che da qualche anno sviluppa un ingresso nella massima categoria, riprendendo il prototipo Oral Engeneering e sviluppandolo in vista del mondiale 2011, mantenendo gli impegni nel campionato Moto2 del CEV, con un occhio mondiale anche per questa categoria.

L'ultima volta che la moto è stata vista girare, correva il mese di settembre; da allora prosegue il lavoro al banco con la modifica di particolari meccanici ed elettronici che porteranno il mezzo ad una verisione definitiva. Fra poco dovrà scendere in pista per una nuova sessione, a Los Arcos, poi un tour de force di test a gennaio, sul circuito di Jerez de la Frontera, porterà il tanto atteso confronto con le MotoGP del campionato.

Anche prima dell'inizio del mondiale 2010 si parlava di ingresso sicuro, assieme alla FB Corse, ma il nuovo campionato potrebbe portare una collaborazione con il team BQR, che garantirebbe l'ingresso nel caso la moto sia in grado di competere ad armi pari con le grandi rivali. Come sappiamo, la Dorna ha bisogno di un test che verifichi la validità del mezzo, in cui viene chiesto di registrare tempi simili a quelli fatti registrare in gara l'anno prima, nella pista scelta per l'esame.

Inmotec MotoGP 2011
Inmotec MotoGP 2011
Inmotec MotoGP 2011
Inmotec MotoGP 2011
Inmotec MotoGP 2011
Inmotec MotoGP 2011
Inmotec MotoGP 2011
Inmotec MotoGP 2011

Nella Moto2 prosegue, invece, lo sviluppo del telaio in carbonio: un doppio trave che vi abbiamo già presentato nelle scorse settimane, e che potrebbe rivelarsi una bella trovata per le performance dei 4-in-linea da 600cc. Ovviamente la riduzione di costi va a farsi benedire, ma la ricerca delle performance non riesce mai a convivere con il contenimento delle spese.

via | Motoworld.es

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: