Quadro Tecnologie presenta Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500

Siamo appena rientrati dalla presentazione di una nuova realtà che potrebbe dare una svolta alla mobilità urbana: Quadro Tecnologie, nata nel 2009 come spin-off dell'azienda Marebese Design di proprietà della famiglia Marabese. La presentazione è stata introdotta al Planetario di Milano e si è conclusa in una delle sale del Museo Naturale adiacente.

Il progetto da cui prende il via l'iniziativa prevede la produzione di un nuovo concetto di veicolo basato su soluzioni tecnologicamente avanzate e brevettate che conferiscono al mezzo maneggevolezza in massime condizioni di sicurezza. Marabese Design, che ha prodotto veicoli di successo per Piaggio, Aprilia, Moto Guzzi, Moto Morini, Triumph, Yamaha e molti altri ha creato Quadro Tecnologie per sviluppare progetti ed introdurre sul mercato con proprio marchio innovativi veicoli a tre e quattro ruote. Va detto che proprio per Piaggio, 10 anni fa, Marabese Design ha progettato e ceduto ciò che poi sarebbe diventato l'MP3.

Veniamo ora alle due novità presentate e non ancora definitive. Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500. Il primo a tre ruote (2 all'anteriore ed una al posteriore) spinto da un motore monocilindrico di 350cc, il secondo a 4 ruote (2 anteriori e 2 posteriori) spinto sempre da un monocilindrico ma da 500cc. Oltre alla maneggevolezza mostrata nel video ci ha stupito la leggerezza dichiarata. 194kg a secco per il Quadro 3D 350 e sotto i 240 kg a secco per il Quadro 4D 500.

Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500

Entrambi saranno dotati di grande capacità di carico. Per il 3D si parla di un vano sottosella capace di alloggiare due caschi integrali mentre quello del 4D potrà ospitare due integrali ed una valigetta per laptop da 17 pollici. Mentre il Quadro 3D 350 sarà lanciato a breve, il lancio del modello a 4 ruote è ancora in via di definizione. L'85% del fatturato atteso dall'azienda è esterno, il 30% è extra-europeo. Il modello a 4 ruote disporrà di una potenza di circa 40 CV e consentirà manovre impensabili per un motoveicolo normale, come salire e scendere le scalinate, curvare su rotaie del tram anche bagnate, parcheggiare su superfici inclinate e o gradini.

Sia Quadro 3D 350 che Quadro 4D 500 saranno prodotti a Taiwan con parte di componentistica italiana ed è in fase di sviluppo una gamma elettrica in collaborazione con Oxygen, nota azienda italiana leader nel settore. Il primo modello che verrà equipaggiato con motorizzazione elettrica sarà il Quadro 3D 350. Infine è già allo studio una versione off-road, per trasformare il Quadro 4D in un veicolo "tutto terreno".

La frenata è di tutto rispetto e meglio di una supersportiva. Secondo quanto dichiarato bastano solo 12 metri per fermarsi da una velocità di 60 km/h. Al momento è allo studio la possibilità di installare l'ABS. I nuovi Quadro sono mezzi che si guidano a 18 anni con la normale patente B.

Entrambi i modelli saranno distribuiti in Italia tramite circa 135 dealers selezionati con più di 400 punti vendita previsti. La distribuzione internazionale avverrà attraverso importatori di grandi marche (Ferrari, Ducati, Kawasaki e molti altri). Per questo motivo Quadro Tecnologie conta di poter produrre e vendere circa 4500/5000 pezzi già il primo anno. I prezzi, svelati dal direttore commerciale Damian Ariel Scavo, si aggireranno intorno ai 7000 euro per il tre ruote (Quadro 3D 350) e sotto i 9.000 euro per il 4 ruote (Quadro 4D 500).

Non perdetevi le foto inedite ed esclusive dei dettagli che abbiamo (quasi) segretamente scattato alla presentazione. Una sola avvertenza: i modelli visti oggi erano di pre produzione, non ancora definitivi. La presentazione ufficiale sarà effettuata durante il prossimo EICMA a Milano.

Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Presentazione Quadro 3D 350 e Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500
Quadro 3D 350, Quadro 4D 500

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 60 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO