Casey Stoner accusa Honda e Yamaha

Casey StonerCasey Stoner, si è decisamente alterato in seguito alle vicende delle ultime settimane, dove Honda e Yamaha hanno chiesto la rivisitazione del regolamento con la limitazione del regime di rotazione massimo, che a conti fatti svantaggerebbero, più di tutti, la Ducati.

Più volte è stato declassato il merito della vittoria mondiale del Canguro Desmodromico, e più volte ha espressi il suo disappunto. ma questa volta è andato su tutte le furie: "E 'stato frustrante sentire che tutti i miei bei risultati sono stati tali solo grazie al controllo di trazione e agli pneumatici"

"Ora le case giapponesi stanno cercando di portare nuove regole contro di noi" - ha dichiarato al Times - "La loro quantità di manodopera, rispetto ad un produttore italiano è inifinitamente maggiore, ed esser battuti da noi li intimorisce. Stanno cercando di usare la politica per buttare giù Ducati quando invece dovrebbero lavorare di più."

Stoner ha inoltre parlato del rapporto con Valentino Rossi, che in quest'ultima stagione si è decisamente incrinato: "All'inizio della stagione Valentino era fantastico nei miei confronti, ma alla fine del campionato non mi parlava più, non sopporta il fatto che anche io sono capace a vincere"

Forte del dominio alle prove ufficiali dei test IRTA a Jerez, Casey ha dato la prova di esser forte come l'anno appena trascorso e parla di una D16 migliorata soprattutto in accelerazione, dove già era ottima.

"la scorsa stagione abbiamo avuto problemi solamente nell'accelerazione dai bassi regimi, ora abbiamo cambiato il telaio in modo che la moto sia più facile da guidare e più pronta a salire di giri. Non mi aspettavo di vincere il titolo l'anno scorso, ma sto lavorando duro per tenermelo."

grazie mille a cheyenne per la segnalazione.

via | Autosport

  • shares
  • Mail
477 commenti Aggiorna
Ordina: