Yamaha XJR1300 “Muscle Retro” by Bad Winners

Il rinomato atelier parigino, capitanato dal “visionario” Walid Ben Lamine, aggiunge altro testosterone alla già gagliarda quadricilindrica nipponica

Una delle più recenti “opere” della francese Bad Winners è questa imponente “Muscle Retro”, bella special nata sulle spoglie di una già minacciosa Yamaha XJR1300 ed ulteriormente esaltata da un’estetica certamente superlativa.

La XJR1300 è stata una delle cruiser nipponiche più apprezzate dei primi anni 2000, in grado di prolungare a lungo la sua esistenza pur in mancanza di caratteristiche progressivamente diventate imprescindibili nel suo segmento quali ABS, frizione anti-saltellamento e controllo di trazione. La sua “caduta” risale solo a pochi anni fa, al 2016, innescata dalle allora nuove restrizioni dell’Euro-4.

Il modello che ha fatto da “cavia” per questo progetto è in realtà ben più attempato, risalente al 2005 e con soli 29.000 km al suo attivo. Il suo motore 4-in-linea da 1.251 cc raffreddato ad aria – originariamente accreditato di 97,8 CV – è stato trovato quindi in condizioni ottimali per ricevere un sostanzioso aggiornamento, con l’innesto di nuovi pistoni Wiseco e rialesatura dei cilindri (aumentando la capacità a ben 1.390 cc), nuova ECU, condotti di aspirazione più corti e un kit carburazione DynoJet Stage 1 a sostenere i suoi 4 Mikuni.

Nuovi anche l’airbox e lo splendido sistema di scarico in acciaio inossidabile lucidato 4-in-1 della britannica Black Widow che sfocia nel compatto terminale racing della Spark. Tutto ciò contribuisce al sensibile aumento di potenza fino ai 128 CV misurati al banco dalla stessa Bad Winners.

Tutto l’avantreno, comprensivo di forcella rovesciata, impianto frenante e cerchio, è stato prelevato da una recente Suzuki GSX-R1000, a cui si sono poi uniti il faro circolare a LED Thunderbolt della Koso, manubrio e manopole Renthal, comandi Motone e una tanto piccola quanto elegante strumentazione della solita Motogadget. Al retrotreno spunta un nuovo telaietto ausiliario a sostenere una bella sella in pelle fatta a mano, per altro sorretto da una coppia di pregiati ammortizzatori Ohlins.

L’estetica della Yamaha XJR1300 “Muscle Retro” di Bad Winners è in gran parte definita dalla verniciatura a polvere nera che va ad ammantare anche l’inedito parafango anteriore, il serbatoio di serie (anche se leggermente modificato nella parte posteriore per meglio accoppiarsi alla sella). Fiondatevi sul loro sito web ufficiale per conoscere tutte le altre opere firmate dal suo dal visionario boss Walid Ben Lamine.

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Yamaha

News e anteprime delle moto Yamaha. XJ6, R6, R1, FZ8, Super Ténéré 1200 e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su Yamaha →