Yamaha riprende l'attività produttiva in Europa

Importante il supporto alle concessionarie che stanno riaprendo al pubblico per offrire tutti i servizi necessari in massima sicurezza

Riaprono in Italia e Francia gli stabilimenti Yamaha in questa fase 2 che dovrebbe proiettarci verso un graduale ma lento rientro alla normalità. In particolare la fabbrica di motori Motori Minarelli a Calderara di Reno, e lo stabilimento di assemblaggio MBK Industrie a Saint Quentin, in Francia, avevano visto arrestare la propria produzione il 16 marzo scorso.

La ripresa della produzione è stata quindi pianificata in due fasi, con la fase uno che si è svolta in aprile. In stretta conformità con le restrizioni in ciascun paese, questa fase iniziale ha visto un ritorno al lavoro solo da parte di quei dipendenti autorizzati a farlo e in grado di praticare il distanziamento sociale nel loro ruolo, insieme a un programma per introdurre le misure di sicurezza Covid-19 all'interno delle principali ambienti di lavoro e preparazione della fabbrica per la riapertura completa e la ripresa delle operazioni prioritarie.

La seconda fase è iniziata il 4 maggio, con un ritorno progressivo alle operazioni di produzione del prodotto finale in entrambe le strutture, dove le pratiche di lavoro sono adattate per salvaguardare la salute e il benessere della forza lavoro, che rimane la priorità per Yamaha Motor Europe. "La riapertura dei nostri impianti di produzione di motociclette, scooter e motori in Europa è una notizia positiva in un periodo molto complicato che stiamo vivendo. Questo risultato é stato possibile grazie alla collaborazione con tutte le parti coinvolte, che sinceramente voglio ringraziare, e avverrà garantendo tutti gli standard di sicurezza per i nostri dipendenti. La riapertura dell'attività produttiva rappresenta anche un momento chiave per supportare con i nuovi prodotti la nostra rete di Concessionari che in queste ore riavvierà le operazioni in tutti i paesi coinvolti nel blocco." ha dichiarato Eric de Seynes, Presidente e CEO di Yamaha Motor Europe.

  • shares
  • Mail