Viñales sulla gara virtuale: "Non sono mai partito così bene in vita mia!"

Il portacolori della Yamaha è arrivato terzo nello #StayAtHomeGP, la gara virtuale corsa domenica scorsa dai piloti della Top Class

Domenica scorsa si è corsa la prima gara virtuale della MotoGP, un simpatico "ripiego" reso necessario dall'emergenza Coronavirus. La Virtual Race del Mugello (chiamata anche #StayaAtHomeGP) è stata vinta da Alex Marquez, che può dire di aver già battuto il fratello... almeno alla consolle. Lo spagnolo ha preceduto il ducatista Francesco Bagnaia e Maverick Viñales, che a dispetto di una gara rocambolesca è comunque riuscito a salire sul podio.

“Sinceramente, è la prima volta in vita mia che parto bene!" ha spiegato il pilota di Roses, protagonista di due incidenti nel corso di questo GP sui generis "Sono stato quasi il primo ad entrare alla prima curva quindi sono molto felice. All’ultimo giro abbiamo visto che una Yamaha ha fatto il giro più veloce, quella di Fabio [Quartararo, ndr], per cui nel complesso, sono soddisfatto”

L'asso della Yamaha ha fatto tesoro dei consigli di Trastevere73, pilota ufficiale di MotoGP eSport per il team factory dei Tre Diapason: “Ho cercato di non cadere, ma sono scivolato alla prima curva. Stavo spingendo e sono caduto di nuovo e a quel punto era molto difficile salire sul podio ma avevamo un buon ritmo e ho finito bene la gara. Ringrazio Trastevere per l’aiuto che mi ha dato per il setup permettendomi di andare un po’ più veloce. Sia Fabio che io abbiamo potuto contare sul suo aiuto”.

  • shares
  • Mail