Razgatlioglu vince subito: "Gara combattuta!"

Il 23enne turco conquista la vittoria a Phillip Island alla sua prima gara da pilota ufficiale Yamaha: "Ero molto stressato prima della corsa"

La Gara-1 del Mondiale Superbike a Phillip Island è stata una vera e propria battaglia che si è è conclusa con una spettacolare volata a 4 sul traguardo, ma ad uscirne vincitore è stato uno strepitoso Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha), subito sul gradino più alto del podio alla sua prima gara da pilota factory Yamaha.

Alla fine il 23enne pilota turco si è imposto per appena 7 millesimi sui britannici Alex Lowes (Kawasaki Racing Team), a sua volta alla prima gara con la ZX-10RR ufficiale, e Scott Redding (Aruba.it Ducati), quotatissimo rookie di Borgo Panigale, mentre a rimanere con il proverbiale "cerino in mano" del quartetto di testa è stato il suo nuovo compagno di box Michael Van der Mark, che ha mancato l'ultimo gradino del podio per soli 96 millesimi.

Razgatlioglu non poteva certo aspettarsi un inizio migliore della sua avventura in sella alla Yamaha YZF-R1, che già nel venerdì di libere lo aveva proiettato in seconda posizione pur con qualche problema di grip. Ma oggi, come da lui stesso sottolineato, è stato compiuto un altro step:

"Oggi mi sono sentito molto meglio sulla moto, già dalle FP3: siamo migliorati molto meglio in percorrenza e anche l'aderenza al posteriore era molto meglio, e così mi son detto: "Ok, oggi sono pronto per correre!"

"Tuttavia, prima della gara, mi sono sentito incredibilmente stressato perché questa era la mia prima volta in gara con la R1 e come pilota ufficiale. Sapevo di aver bisogno di stare subito davanti all'inizio e dopo la partenza mi sono concentrato completamente sulle condizioni di gara, perché sapevo bene di dover risparmiare le gomme!"

La durata delle gomme era infatti la grande incognita del sabato della SBK a Phillip Island, ma Razgatlioglu è riuscito a gestire bene le sue coperture per affrontare nel migliore dei modi l'ultima parte della corsa:

"La moto, infatti, ha iniziato a scivolare alla fine e nell'ultimo giro ero piuttosto preoccupato, perché quando aprivo il gas avevo tanto spinning e quindi non acceleravo come avrei dovuto."

"Il finale è stato molto combattuto, eravamo molto vicini, ma alla fine ho vinto con la nuova R1! Domani proveremo a trovare un assetto buono per la gomma posteriore. Per la Superpole-Race di 10 giri non ci saranno problemi, ma sarà molto importante per Gara-2 (clicca qui per orari e copertura TV)."

  • shares
  • Mail