Moto2, presentato l'American Racing Team

La squadra a stelle strisce passa da KTM a Kalex, assoldando John Hopkins in qualità di coach

Poco prima dell'inizio dei test pre-stagionali di Jerez è stata svelata la livrea dell'American Racing Team Moto2, formazione a stelle strisce che quest'anno vive la transizione dai telai KTM a quelli Kalex. La nuova colorazione riprende sempre i colori della bandiera degli Stati Uniti, ma ma con un'accattivante base blu a fare da sfondo.

L'obbiettivo principale della squadra è quello di riportare in alto la Star Spangled Banner nel Motomondiale, coltivando talenti americani che possano far rivivere l'epopea dorata dei piloti d'Oltreoceano: per questo nella line-up è stato confermato Joe Roberts, 22enne dal cognome illustre che ha debuttato nei Gran Premi nel 2017.

Al suo fianco ci sarà Marcos Ramirez, vecchia conoscenza della Moto3 e da quest'anno rookie proprio nella middle class: lo spagnolo, il cui esordio iridato è datato 2016, ha disputato un'ottima stagione 2019 concludendo il campionato con due vittorie e altrettanti secondi posti (nonché la terza posizione finale dietro ai contendenti al titolo Dalla Porta e Canet).

A vigilare su Joe e Marcos ci sarà un nome noto del paddock della MotoGP: John Hopikins, spettacolare pilota della Classe Regina tra il 2002 e il 2008. Il funambolo di Ramona vestirà i panni del coach per aiutare i piloti dell'ART Moto2 Team nel loro percorso di crescita sportiva.

  • shares
  • Mail