Gran Premio del Giappone: Alex Rins scende in pista con un casco celebrativo

Lo spagnolo della Suzuki non è il solo ad aver portato a Motegi un casco celebrativo: a fargli compagnia ci sono anche l'iridato Marc Marquez e il giapponese della Moto3 Tatsuki Suzuki

Il Gran Premio del Giappone è un round speciale per le case nipponiche e per tutti i piloti che corrono per case e team del Sol Levante: corsa casalinga per ben tre dei sei marchi impegnati in MotoGP, la gara di Motegi ha spesso rappresentato per molti rider l'occasione di sfoggiare caschi celebrativi che rendono tributo alla cultura giapponese e al ruolo primario che questo Paese ha rivestito nella storia del Motomondiale.

L'edizione 2019, da questo punto di vista, non ha fatto eccezione: lo stesso Marc Marquez, appena confermatosi Campione del Mondo per l'ottava volta, correrà il GP asiatico con una versione speciale del suo fido Shoei, che presenta una livrea ispirata al mondo dei samurai e che ha come tema l'eterna lotta tra il Bene il Male. Sul retro spicca invece il gatto portafortuna Maneki-neko.

Visualizza questo post su Instagram

FP2 - P.3 #JapaneseGP

Un post condiviso da Marc Márquez (@marcmarquez93) in data:

Anche Alex Rins, portacolori Suzuki nella Classe Regina e vincitore di due gare in questa stagione, scenderà in pista con un casco celebrativo. Ideato dall'italiana Starline Designers, il Nolan di Rins omaggia il pubblico con gli occhi a mandorla con una colorazione che fonde la bandiera nipponica ai fiori di ciliegio, uno dei più caratteristici simboli del Sol Levante.

In Moto3 anche il giapponese Tatsuzki Suzuki - terzo nelle qualifiche di quest'oggi - porterà in pista un casco in versione "special color": lo trovate in fondo all'articolo, subito dopo la gallery dedicata ad Alex Rins.

  • shares
  • Mail