Buriram, Quartararo 1° nel Day-1: "Lavoro sul passo"

Il 'francesino' della Yamaha si piazza di nuovo davanti a tutti nel Day-1 della MotoGP in Thailandia: "Ma sappiamo che Marquez sarà forte..."

Ritrovare Fabio Quartararo (Petronas SRT Yamaha) in cima alle graduatoria dei tempi della MotoGP dopo un venerdì di "libere" non è ormai più una sorpresa, ma anche oggi il rookie francese ha pensato bene di ribadire il suo grande stato di forma mettendo tutti in fila nel Day-1 della Premier Class per il GP di Thailandia, 15° round stagionale (clicca qui per orari e copertura TV).

Completando l'impegnativo tracciato del Chang International Circuit con il crono di 1:30.404, il giovane talento di Nizza si è lasciato alle spalle per circa 2 decimi altri due piloti Yamaha, l'"ufficiale" Maverick Vinales (Monster Energy Yamaha) e il compagno di squadra Franco Morbidelli, con a seguire la Desmosedici GP dell'australiano Jack Miller (Pramac Ducati), l'altra M1 factory di Valentino Rossi e la RC213V del più che temibile Marc Marquez (Honda Respol), incappato in una brutta caduta durante le FP1 del mattino ma nettamente il pilota più veloce in termini di passo.

Già in settimana, Quartararo aveva previsto il particolare feeling della Yamaha con il layout di Buriram, ma il risultato di oggi non lo ha distratto dalla minaccia costituita da Marquez, unico pilota che oggi non ha mai montato gomme nuove:

"Oggi mi sono sentito davvero bene sulla moto per tutto il giorno, già dalla mattina il mio adattamento alla pista è andato avanti senza problemi nonostante il gran caldo. Siamo riusciti a lavorare tanto sul nostro passo e siamo stati piuttosto veloci, non solo nel time-attack, ma anche quando ero in termini di ritmo."

"Domani ci prenderemo del tempo per fare un confronto tra le gomme, ma finora sono davvero contento delle mie prestazioni. Sappiamo che Marc [Marquez2] sarà forte qui, quindi dovremo continuare a concentrarci sul passo perché non è ancora sufficiente per contrastarlo. Abbiamo alcune buone idee da provare, e stasera io e il team ci lavoreremo a fondo: possiamo migliorare ancora..."

  • shares
  • Mail