Razgatlioglu trionfa in Francia: "Felicissimo!"

Fantastica prima vittoria in Superbike per il turco di Puccetti Kawasaki, scattato dalla 16a posizione in griglia per infilare Rea all'ultimo giro

Toprak Razgatlioglu (Turkish Puccetti Racing) su Kawasaki ha conquistato oggi la sua prima vittoria in carriera nel Mondiale Superbike aggiudicandosi la Gara-1 di Magny-Cours, in Francia, sede dell'11° e terzultimo round stagionale (clicca qui per orari e copertura TV).

In quella che è stata l'800a gara nella storia del massimo campionato per "derivate dalla serie", il 22enne turco si è reso protagonista di una spettacolare rimonta dalla 6a fila, frutto del 16° posto rimediato nelle qualifiche "bagnate" del mattino, per andare a infilare il leader della classifica iridata Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) proprio nel corso dell'ultimo giro, da lui cominciato a oltre 1" dal nord-irlandese.

Razgatlioglu è scattato benissimo al via ed era già settimo al termine del primo giro, ma al quarto giro ha rischiato tantissimo a causa di un'entrata scomposta del gallese Chaz Davies (Aruba.it Racing Ducati), che scivolava nel tentativo di passarlo andando a toccargli leggermente il braccio destro. Ripresa la marcia, il turco ha poi continuato a risalire inesorabilmente posizioni.

A pochi chilometri dal traguardo, l'inopinata caduta del "fuggitivo" Michael Van der Mark (Pata Yamaha), lasciava Rea al comando ma tallonato da un furioso Razgatlioglu, che completava il suo affondo a 4 curve dal termine per diventare il primo pilota turco a vincere una gara nel Mondiale SBK, stabilendo nel contempo anche il nuovo record per il numero di posizioni recuperate in una gara.

Commentando una prestazione decisamente memorabile per lui e per tutti gli uomini del team italiano Puccetti Racing, Razgatlioglu

"Per me non è stato facile perché negli ultimi due giri sentivo di avere addosso tanta pressione: sapevo che in ballo c’era la mia prima vittoria in carriera, e proprio per questo ho dato tutto!"

"Nell'affrontare gli ultimi giri, avevo visto che Jonathan era molto veloce nel primo settore mentre io riuscivo a recuperare su di lui negli. All'ultimo giro ho spinto ancora di più per andare a prendermi la mia prima vittoria e ora sono felicissimo!"

Razgatlioglu è ora decisamente in lizza per il terzo posto del Mondiale piloti, distante da lui soli 11 punti e detenuto da quell'Alex Lowes (Pata Yamaha) di cui l'anno prossimo prenderà il posto nella squadra factory di Iwata. Meteo permettendo, Razgatlioglu potrebbe centrare l'obiettivo già domani:

"Oggi le condizioni in gara erano quelle giuste per me, perché sul bagnato non sono molto veloce. Le qualifiche della Superpole, infatti, erano state pessime per noi, ma sono stato contento quando ho visto che la gara sarebbe stata sull'asciutto perché pensavo di avere qualche possibilità di arrivare sul podio."

"Solo negli ultimi due giri ho comunque capito di avere davvero la possibilità di vincere, quindi ho dato tutto. Adesso non so come saranno le condizioni domani, ma se sarà di nuovo asciutto proverò ancora a vincere."

  • shares
  • Mail