Misano, Morbidelli 5°: "Risultato molto speciale"

Il 24enne italiano del team Petronas Yamaha si aggiudica il 5° posto nel GP di San Marino alla sua 100a gara nel Motomondiale.

Con il 5° posto conquistato ieri nel GP di San Marino e della Riviera di Rimini, Franco Morbidelli (Petronas SRT Yamaha) ha eguagliato ancora una volta il suo miglior risultato in carriera in MotoGP, un piazzamento di tutto rispetto arrivato davanti al pubblico "amico" del Misano World Circuit e giusto alla sua 100a gara nel Motomondiale.

Rilievi statistici a parte, il 24enne pilota romano può ritenersi soddisfatto della continua crescita in sella alla Yamaha YZR-M1, moto che cavalca per la prima volta quest'anno e che sta facendo faville nelle mani del suo ingombrante compagno di squadra, il 20enne rookie francese Fabio Quartararo, oggi secondo sul tracciato romagnolo dopo aver a lungo tenuto dietro il vincitore e leader del Mondiale Marc Marquez (Honda Repsol).

Per la maggior parte della corsa, il "Morbido" si è invece dovuto misurare con il suo "pigmalione" Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha) per conquistare il 4° posto, senza però riuscire ad avere la meglio. Ciò nonostante, Morbidelli è soddisfatto degli esiti del weekend di Misano Adriatico:

"Sono molto contento del risultato! Siamo stati molto veloci per tutto il fine settimana, abbiamo sempre avuto un buon feeling con la moto, ma sfortunatamente in gara la temperatura della pista ha peggiorato leggermente il nostro livello di grip rispetto alle libere e così ho dovuto rallentare un po' per portare a casa questo risultato in sicurezza."

"Tutti i piloti Yamaha sono stati veloci a Misano, ma non era andata affatto così l'anno scorso, quindi sembra che siamo migliorati e speriamo di poter sfruttare questa situazione anche nel prossimo fine settimana di gare."

Morbidelli è ora 10° nella classifica del Mondiale Piloti e il suo obiettivo per il finale di stagione è quello di continuare mantenere lo slancio guadagnato nelle ultime uscite con il prototipo di Iwata:

"Conquistare un posto nella Top-5 "in casa", davanti a questo grande pubblico, è stato qualcosa di molto speciale per me. Ed è stata una piacevole coincidenza che questa gara sia stata anche il mio 100° GP."

"Ricordo ancora la mia prima gara a Misano come wild-card nel 2013: mi sembra ieri, e allora non avrei mai pensato che sarei stato qui, oggi, su una moto così buona con una squadra così brava a lottare per la Top-5 in MotoGP".

  • shares
  • Mail