Rossi 4° in Inghilterra: "Ma volevo il podio"

Il pesarese della Yamaha rimanda di nuovo l'appuntamento con il podio della MotoGP a Silverstone: "Siamo un po' delusi, ci aspettavamo di più"

Dopo il promettente secondo posto nelle qualifiche del sabato e i buoni riscontri in tutte le precedenti sessioni di "libere", Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha) non è rimasto soddisfatto del pur dignitoso 4° posto conquistato nel British GP di ieri, nono round consecutivo in cui il pesarese della Yamaha ha mancato l'appuntamento con il podio della MotoGP.

Rossi era scattato bene allo spegnimento dei semafori di Silverstone, piazzandosi subito in seconda posizione alle spalle di Marc Marquez (Honda Repsol), ma ben presto ha dovuto lasciare il passo ad Alex Rins (Ecstar Suzuki), poi vincitore della corsa, senza poi riuscire a mantenere l'andatura dei due fuggitivi spagnoli.

Al 7 ° giro, il "Dottore" è stato passato anche dal compagno di box Maverick Vinales, a cui ha quindi ceduto la terza posizione, e ha poi proseguito la sua corsa cercando di risparmiare la gomma posteriore della sua Yamaha YZR-M1 e amministrare il vantaggio accumulato sul "protetto" Franco Morbidelli (Petronas SRT Yamaha). Superiore agli 11", alla fine, il suo distacco dal vincitore.

Evidente il disappunto del 9-volte-iridato a fine gara:

"È un altro quarto posto per noi, e siamo un po' delusi. Ci aspettavamo di più da questa gara, perché sono partito dalla prima fila e perché durante le sessioni di prove ho sempre avuto un buon ritmo. Purtroppo oggi ho sofferto più di quanto ci aspettassimo, soprattutto con la gomma posteriore."

I risultati di Silverstone hanno inoltre visto Rossi perdere il suo primato in classifica tra i piloti Yamaha, passato a Vinales per soli 2 punti. Il poco grip, purtroppo, non gli ha permesso di contrastare la rimonta del capo-squadra, che nel finale è poi andato quasi a raggiungere la coppia Marquez-Rins:

"Già a inizio gara mi sono accorto subito di avere meno aderenza: sono riuscito a mantenere un buon ritmo fino a metà gara, ma poi ho sofferto molto nella seconda metà e per questo ho dovuto rallentare un po' il mio passo."

"È un vero peccato, perché oggi ci aspettavamo di lottare per il podio. Volevamo fare una gara come quella di Maverick, che ha fatto un ottimo lavoro, ma sfortunatamente siamo stati un po' più lenti."

  • shares
  • Mail