Alex Marquez su Baldassarri: "Chiedo scusa, la mia reazione non è stata corretta"

Lo spagnolo è stato "falciato" da Baldassarri a due giri dalla fine, mentre i due erano in lotta per la vittoria: "Ho reagito male dopo la caduta, chiedo scusa"

Un incidente sfortunato, che ha privato entrambi della possibilità di lottare per la vittoria a due giri dalla fine: il contatto tra Lorenzo Baldassarri ed Alex Marquez a due giri dalla fine del Gran Premio d'Olanda si è concluso con un disastroso ruzzolone nella ghiaia di Assen, consegnando il primo successo in carriera al madrileno Augusto Fernandez.

La reazione di Marquez, incolpevolmente falciato dal collega italiano, sulle prime non è stata delle migliori: tra gesti di stizza e urla all'indirizzo di Baldattack, tutto faceva pensare a un dopo-gara teso e incandescente.

Raffreddati gli animi, però, ad avere la meglio è stato il fair play: arrivato ai box Lorenzo è andato subito a scusarsi con i rivale iberico, che passata la rabbia iniziale ha perdonato Baldassarri senza alimentare ulteriori polemiche. Non solo: Alex, resosi conto della situazione, ha ammesso di aver reagito in malo modo, e ha chiesto scusa al portacolori del team Flexbox HP40.

"Mi è passata la rabbia, sono cose che capitano. A caldo la mia reazione non è stata corretta ma ero nervoso, mancavano due giri alla fine... chiedo scusa" ha dichiarato Marquez dopo la gara "Fa un po' male ma alla fine è stato un incidente di gara. Negli ultimi due round abbiamo collezionato due zeri e non per colpa nostra... comunque sono cose che succedono quando si corre in moto, bisogna guardare avanti e pensare alla prossima gara".

  • shares
  • Mail