Ufficiale: il team Ten Kate torna nel Mondiale Superbike

Il team olandese, "scaricato" da Honda poco prima della fine dell'anno, è pronto al ritorno nel Mondiale Superbike

L'avevano detto che ci avrebbero provato con tutte le forze, ma si trattava di una missione molto, molto difficile: il rapido ritorno del team Ten Kate nel Mondiale Superbike, dopo l'improvvisa e burrascosa separazione con Honda, era cosa tutt'altro che scontata. Eppure, alla fine, i coriacei olandesi sembrano avercela fatta: è proprio di queste ultime ore la notizia che la squadra capitanata da Roland Ten Kate si rischiererà sulla griglia del Campionato WSBK già a partire da queste prime gare del 2019.

Il team olandese, che annuncerà i suoi piani in una conferenza stampa programmata per il prossimo 2 aprile, potrebbe realisticamente prendere parte già alla gara di Assen che si terrà appena una decina di giorni più tardi: in quell'occasione verrà svelato anche il nome della Casa che fornirà le moto, che al momento è ancora tenuto sotto il più stretto segreto. Inizialmente si era fatto il nome di Suzuki, unica giapponese non presente nel Mondiale delle derivate di serie, ma negli ultimi giorni si sono fatte insistentemente largo anche le ipotesi BMW e Yamaha.

Con tutta probabilità sarà una formazione a una sola "punta", ma non si conosce ancora nemmeno il nome del pilota che porterà in pista i colori di Nieuwleusen: il nome più accreditato sembra essere quello di Loris Baz, che per altro qualche giorno fa ha annunciato sui suoi profili social l'arrivo imminente di "buone notizie".

Il team Ten Kate, che per anni è stato il fedelissimo partner dell'Ala Dorata nei Mondiali Superbike e Supersport, ha vinto assieme a Honda ben 9 titoli iridati nella 600 e un alloro nella Classe Regina, conquistato assieme a James Toseland nel lontano 2007.

  • shares
  • Mail