Investindustrial, ex-proprietaria di Ducati, vicinissima al controllo di Aston Martin

L'operazione deve essere ancora approvata dall'Antitrust, ma sembra che Investindustrial Holdings - gruppo di private equity facente capo alla famiglia Bonomi che fino alla scorsa primavera era propritario di Ducati - sia ormai ad un passo dall'assumere il controllo dell'Aston Martin, storica casa automobilistica britannica fondata nel 1913. L'operazione prevederebbe l'investimento di circa 190 milioni di € da parte della 'controllata' Prestige Motor Holdings per rilvare dalla kuwaitiana Investment Dar il 37,5% del capitale di Aston Martin Holdings.

Il resto del capitale di Aston Martin rimarrà in mano al gruppo di soci kuwaitiani capeggiato appunto dalla Investment Dar, ma Investindustrial potrà disporre del 50% dei diritti di voto, il che assicurerebbe di fatto al gruppo italiano il controllo della società e lo status di nuovo 'azionista di riferimento' dello storico marchio d'oltremanica. "Nei prossimi 5 anni – afferma il comunicato di Investindustrial – Aston Martin investirà oltre € 625 milioni in nuovi prodotti e in programmi per lo sviluppo tecnologico. Con il supporto di Investindustrial e di Investment Dar, Aston Martin potrà quindi realizzare il suo ambizioso piano di crescita ed espansione a livello mondiale".

Andrea Bonomi, chairman del gruppo milanese, non nasconde il suo entusiasmo per l'operazione: "Siamo davvero orgogliosi di iniziare questa avventura e investire in una icona globale, oltre che in uno dei marchi simbolo del 'British style'. Non vediamo l'ora di lavorare con il management e con Investment Dar per realizzare anche con Aston Martin quel processo di trasformazione e ammodernamento che abbiamo ottenuto con successo in Ducati, grazie all'ampliamento della gamma di modelli e al rafforzamento della rete distributiva in tutto il mondo."

"Siamo lieti che Investindustrial abbia deciso di diventare l'azionista di riferimento di Aston Martin - ha commentato il presidente di Aston Martin, David Richards - Con il supporto di Investment Dar, nel corso degli ultimi cinque anni abbiamo posto le basi per affermarci come uno dei leader a livello mondiale nel settore delle automobili sportive di lusso. L'investimento effettuato da Investindustrial valorizza il posizionamento unico raggiunto da Aston Martin nel proprio segmento di mercato: con questa partnership e il rinnovato impegno di Investment Dar, non vediamo l'ora di lavorare con i nostri azionisti, condividere la nostra visione e realizzare i nostri progetti futuri".

via | Il Messaggero

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: