Rossi: "Phillip Island è diversa dagli altri circuiti"

Il pesarese della Yamaha si prepara al weekend della MotoGP in Australia puntando al podio che gli manca da 6 gare: "Faremo del nostro meglio"

Complice il più che altalenante rendimento della sua Yamaha YZR-M1, sono ormai 6 gare che Valentino Rossi (Movistar Yamaha) fallisce l'appuntamento con il podio della MotoGP ed è quindi naturale che il fuoriclasse pesarese, al momento ancora terzo in campionato, sia deciso ad invertire la tendenza nell'imminente GP di Australia di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV).

Il quarto posto nell'ultimo GP del Giappone e la concomitante caduta di Andrea Dovizioso (Ducati Team) a fine gara hanno proiettato il pesarese a sole 9 lunghezze dal secondo posto in campionato, attualmente detenuto dal "Dovi", e conquistare il platonico titolo di "vice-Campione del Mondo" dietro allo stratosferico Marc Marquez (Honda Repsol) di quest'anno potrebbe essere un obiettivo plausibile per lui nel finale di stagione.

Rossi ha vinto tutte le edizioni del GP d'Australia dal 2001 al 2005 - prima dell'avvento del fenomeno Casey Stoner - arrivando poi alla sesta vittoria nel 2014, a cui si aggiungono 4 secondi posti e (2 negli ultimi 2 anni) e 5 terzi posti. Con un tale curricula, Phillip Island sembrerebbe una pista ideale per permettere al 'Dottore' di tornare sul podio della MotoGP:

"Mi piace il Gran Premio d'Australia, sono sempre molto contento di correre qui. Mi piace il posto in sé e, naturalmente, mi piace molto anche il circuito di Phillip Island."

"L'anno scorso, come Yamaha, avevamo fatto una bella gara qui: io ero arrivato secondo al traguardo e Maverick terzo. Speriamo sia di buon auspicio per quest'anno."

L'asso della Yamaha si augura che le particolari caratteristiche della pista australiana possano aiutare la sua M1 a mitigare il gap con Honda e Ducati, costantemente più veloci dei prototipi di Iwata nelle ultime uscite:

"Cercheremo di fare una gara positiva anche quest'anno, ma il Gran Premio d'Australia è un po' particolare: la pista è molto diversa da qualsiasi altro circuito in calendario e - soprattutto - dovremo aspettare di vedere come saranno le condizioni atmosferiche nell'arco del fine settimana."

"Ad ogni modo, noi faremo ancora una volta del nostro meglio, come sempre."

  • shares
  • Mail