MotoE: Troy Corser torna a correre con le elettriche?

Pare che il Coccodrillo australiano abbia voglia di tornare a correre, e stia cercando una sella "elettrica" in MotoE...

Che Troy Corser non avesse perso la voglia di stare su una moto era cosa abbastanza chiara, ma pensare che il Coccodrillo australiano stesse addirittura progettando un ritorno alla corse (proprio come il suo connazionale e storico avversario Troy Bayliss), richiedeva un certo sforzo in termini di fantasia e immaginazione. E invece pare proprio che Troy, 47 anni sul groppone e due titoli mondiali SBK in tasca, sia pronto a rimettersi in gioco e ributtarsi nella mischia.

Stando a quanto riportato da Speedweek, infatti, il funambolo di Wollongong sarebbe alla ricerca di una sella in MotoE, il nascente campionato dedicato alle moto elettriche organizzato da Dorna nell'alveo del Motomondiale.

Nel corso dell'ultimo round MotoGP Corser è stato avvistato al Motorland Aragon, dove pare si sia recato proprio per sondare la possibilità di un ritorno in pista... a emissioni zero: stando al magazine tedesco Troy avrebbe parlato con alcuni dei futuri team della categoria, che al momento vede confermati Nico Terol (Angel Nieto Team), Jesko Raffin (Intact GP) e Randy De Puniet (Lucio Cecchinello Racing).

La lista dei 18 piloti che prenderanno parte alla MotoE 2019 - e che potrebbe includere anche i nomi di Maria Herrera, Dominique Aegerter e Bradley Smith - sarà resa nota nel corso del prossimo week end, quello del GP di Thailandia a Buriram: dobbiamo aspettare solamente pochi giorni per sapere se il due volte iridato delle derivate di serie sia effettivamente riuscito a trovare una moto per il suo ritorno alle co

L'australiano, vincitore dei titoli 1996 (Ducati) e 2005 (Suzuki), ha debuttato in WSBK nel lontano 1992 in veste di wild card: dal 1995 al 2011 ha preso parte a ben 15 stagioni del Mondiale Superbike, diventando uno dei piloti simbolo della categoria.

Alla non più giovane età di 47 anni Troy potrebbe quindi fare il suo debutto in una categoria assolutamente nuova, dove anche grazie a una formula che prevede soli 10 giri potrebbe "dire la sua" senza essere troppo penalizzato da un fisico che, ovviamente, non è più quello di un 20enne.

  • shares
  • Mail