Jonathan Rea premiato con il Torrens Trophy 2018

Il nord-irlandese è stato premiato dal Royal Automobile Club per il suo contributo nel tenere alto il nome del motociclismo britannico: prima di lui erano stati insigniti anche Crutchlow, Sykes e Toseland

jonathan_rea.jpg

Sono passati pochi giorni dalla vittoria di Johnatan Rea in Thailandia e dall'annuncio della sua partecipazione alla 8 Ore di Suzuka 2018, ma dal Regno Unito ci arriva un'altra news che riguarda il superbiker nord-irlandese: il pilota della Kawasaki è stato infatti insignito del Torrens Trophy 2018, riconoscimento che il Royal Automobile Club concede alle eccellenze del motociclismo e del motorsport a due ruote d'Oltremanica.

Rea è stato scelto in virtù dei suoi straordinari risultati nel Mondiale Superbike: non sono è l'unico pilota ad essere riuscito a vincere tre titoli consecutivi, ma portandosi a casa 16 gare su 26 nel 2017 ha addirittura stabilito il record assoluto di punti stagionali in WSBK.

"Adoro le moto e da piccolo il mio sogno era di diventare un Campione del Mondo... e ora eccomi qui, con tre titoli: adoro il mio lavoro! Questo è un premio speciale, prestigioso, ed è bello che i propri risultati vengano riconosciuti in questo modo" ha dichiarato Johnny alla consegna.

Negli scorsi anni altri due assi britannici della WSBK erano riusciti ad aggiudicarsi il Torrens Trophy: nel 2008 fu assegnato a James Toseland, allora novello bi-campione del Mondo, mentre nel 2013 era stata la volta di Tom Sykes. Nel 2016, invece, a vincerlo era stato un loro ex collega: Cal Crutchlow, capace di riportare la Union Jack sul gradino più alto del podio della Classe Regina dopo ben 25 anni dall'ultimo successo di Barry Sheene.

jonathan-rea.jpg

  • shares
  • Mail