Migno a Motoblog: "Pronto per fare un nuovo step"

Andrea Migno è pronto per affrontare il Mondiale Moto3 2017 con lo Sky Racing Team VR46: "Non parto per vincere il titolo, ma..."

migno-andrea-sky-racing-vr46-2017.jpg

Nella prima parte della presentazione ufficiale dello Sky Racing Team VR46 2017, svoltasi ieri a Milano, Alessio "Uccio" Salucci - "braccio destro" di Valentino Rossi e boss del team - ha espresso parole di particolare elogio per Andrea Migno, indicandolo come esempio da seguire per la sua costanza a tutti gli 'allievi' della VR46 Riders Academy.

La grande crescita di Migno nel 2016 gli ha permesso di conquistare finalmente il tanto atteso piazzamento sul podio (3° ad Assen e Valencia) e la prima pole in carriera (a Motegi) in Moto3, ma nel 2017 il 21enne di Cattolica dovrà comunque alzare ulteriormente il suo livello di competitività visto che il 17° posto in campionato dello scorso anno non può certamente considerarsi un 'risultato da incorniciare'.

sky-racing-team-vr46-2017-36.jpg

Abbiamo colto l'occasione offerta dall'evento meneghino per scambiare due chiacchiere con il pilota romagnolo alla viglia di una stagione certamente cruciale per la sua carriera:

Stai per cominciare la tua terza stagione in Moto3 con lo Sky Racing Team VR46 e dopo i grandi progressi dello scorso anno ci si aspetta molto da te. Che obiettivi hai per il 2017? Pensi di potertela giocare anche per il titolo?

"Bisognerà vedere come andranno i test e come andranno le prime gare, ma il mio obiettivo è quello di prepararmi bene e di lavorare bene in ogni gara per ottenere i migliori risultati possibili. Voglio lottare e fare del mio meglio fino alla fine, ma non parto con l'obiettivo di vincere il titolo. Tuttavia, se si lavora sempre bene, i risultati arrivano... staremo a vedere."

sky-racing-team-vr46-2017-33.jpg

Credi di poter fare un'ulteriore step per dare maggiore continuità ai tuoi risultati?

"Io mi sento pronto per fare un nuovo step, ho voglia di correre, stiamo tutti lavorando per questo. Non è facile, ma vedremo come si metteranno le cose gara dopo gara. Io voglio dare sempre il massimo, essere sempre al limite, ma dovremo sempre migliorare: io come pilota, la moto e tutta la squadra."

Come sta andando la preparazione? Valentino Rossi ti ha dato qualche consiglio particolare?

"Credo che ci stiamo preparando veramente bene al nuovo anno, ma è chiaro che poi sarà la pista a dare i verdetti. Vale mi ha sempre dato consigli ed è da quelli che riparto quest'anno. Una volta che vedrò come andranno le cose in pista, magari gliene chiederò altri. Comunque si può sempre migliorare, devo essere più efficace nella parte finale delle gare, che è poi quella che conta. I risultati non vengono da soli, la base deve essere quella."

migno-bulega-bagnaia-manzi.jpg

Quali avversari ritieni più temibili in questo momento?

"Ci sono tanti piloti che sono davvero forti. Mir è molto forte, così come Bulega. Ci sono tanti italiani veloci e sicuramente ci sarà sempre una gran battaglia, sarà molto dura. Adesso è difficile dire chi è il più forte, bisognerà aspettare le prime gare - come con Binder l'anno scorso - ma comunque si sa già chi saranno quelli veloci che saranno là davanti... sempre i soliti."

L'anno scorso eravate in 3 nel team, quest'anno ritornate alla line-up con 2 piloti. Avendo vissuto entrambe le situazioni, credi che questo sarà un vantaggio?

"Mah, forse si starà più tranquilli, semplicemente perché ci sarà meno caos nel box. Penso che può essere positivo in termini di tranquillità, ma non sarà certo questo che farà la differenza o che cambierà le carte in tavola. Comunque in due, solitamente, ci si trova abbastanza bene."

migno-e-bulega-2017.jpg

Com'è il tuo rapporto con il tuo compagno di squadra Nicolò Bulega?

"Io e Nicolò abbiamo un bel rapporto, ci vediamo tutti i giorni e lottiamo tutti e due per lo stesso obiettivo. Vedremo come andranno le cose durante la stagione, ma l'importante è restare sempre sereni. Poi, in pista... siamo tutti qui per correre: Migno e Bulega in pista sono in una maniera, fuori dalla pista sono in un'altra maniera. Le gare sono le gare."

Quali tappe del mondiale sono per te le più difficili da affrontare?

"Io non vado forte a Misano, al Sachsenring, in Austria... almeno stando a guardare i risultati del 2016. Lì ho fatto un po' fatica. A me comunque piace sempre migliorare i risultati dell'anno prima, è sempre una cosa importante. Cercherò di fare così, poi vedremo che succede."

Oltre a Valentino, c'erano altri piloti che ammiravi particolarmente da ragazzino?

"Generalmente, tutti quelli che correvano nel mondiale, che vincevano e andavano forte. Da piccolo mi piacevano e cercavo di imitarli, ma direi nessuno in particolare. Ovviamente ho un grande ricordo di Marco Simoncelli, ma io direi sempre Vale!"

migno-bulega.jpg

Per quanto riguarda gli altri campionati, ti chiedo quali piloti vedi favoriti in MotoGP, Moto2 e Superbike...

"In Superbike mi sta simpatico Nicky Hayden, ci conosciamo ed è veramente una bella persona. Mi piacerebbe vederlo fare una bella stagione. In Moto2 dico il mio caro amico Franco Morbidelli, che si allena con noi e conosco bene dai tempi delle minimoto: ci sono tante storie che ci legano. In MotoGP non dico che Vale sia il favorito, ma ovviamente sono sempre stato un suo grande tifoso e lo sono tutt'ora. Quindi tifo spudoratamente Vale!"

L'anno prossimo ti vedi ancora in Moto3 o pensi sarà tempo di passare in Moto2?

"Tutto dipenderà da come andranno le cose quest'anno. Per adesso non ci ho pensato e non ci penso. Il salto di categoria è una cosa a cui aspirano tutti i piloti, è normale, ma io al momento voglio fare bene in Moto3 e non ci penso... al momento."

sky-racing-team-vr46-2017-8.jpg

  • shares
  • Mail