HAT Hardalpitour 2017: un successo con 470 iscritti

Record d’iscrizioni per la 9° edizione della Hardalpitour, manifestazione adventouring sempre più internazionale

Si è conclusa da poche ore la Hardalpitour più 'hard' di tutte le nove edizioni. Una 9a edizione con tante novità, che ha segnato il record assoluto di 470 iscritti provenienti da ben 21 nazioni (il +15% rispetto all'edizione del 2016), che hanno attraversato le strade sterrate ex-militari d’alta quota lungo il confine Italo-Francese e sulle Alpi Occidentali, spina dorsale dei percorsi della HAT. Tra i paesi più rappresentati in questa edizione: Italia, Germania, Francia, Svizzera e Polonia, e poi ancora Serbia, Canada, Sud Africa e Qatar.

hat-hardalpitour-2017-06.jpg

Partita ufficialmente da Sanremo venerdì notte con i protagonisti della HAT Extreme (percorso di 880 km), la HAT è proseguita con le due partenze di sabato, alle 09.30 la HAT Discovery (percorso da 360 km) e alle 12.30 la HAT Classic (520 km). La prima parte del percorso è stata segnata da una pioggia battente che ha messo a dura prova tutti i partecipanti. Molto apprezzata la sosta a Pigna, un piccolo borgo medievale in provincia di Imperia insignito della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. Musica e dolci hanno accolto i moto-avventurieri che hanno assaggiato le specialità del posto prima di ripartire verso il check point di Limone Piemonte, dove tutti i partecipanti si sono ricongiunti prima di affrontare la tratta verso la sosta notturna di Becetto.

hat-hardalpitour-2017-14.jpg

Diversi i nomi importanti del mondo moto-avventura che hanno affrontato la tre giorni della HAT, arrivando a Sestriere dopo una grande avventura. Degna di nota anche la partecipazione dei due equipaggi Quadro Vehicles, che con i loro Quadro4 hanno percorso tutta la HAT Classic, affrontando salite, discese e pioggia per raggungere Sestriere. Presente per l’ottava volta anche il Moto Club Ténéré Italia, con il Presidente Stefano Valle e 10 motociclette Yamaha.

HAT Hardalpitour 2017: informazioni e iscrizioni


Grandi novità per l'edizione 2017 di HAT Hardalpitour, la più importante è la partenza da Sanremo. La HAT 2017, infatti, partirà dal mare, dalla solare e accogliente Sanremo e si concluderà, come da tradizione, nella bellissima cornice del Sestriere. E poi nuovi percorsi che porteranno la regina degli eventi del calendario Adventouring attraverso un percorso dal mare ai monti. HAT Hardalpitour 2017 è un appuntamento immancabile per i motociclisti più ‘tosti’ in arrivo da tutta Europa.

HAT Hardalpitour 2017

La HAT Hardalpitour 2017 cambia dunque volto, diventando Sanremo-Sestriere, un viaggio-avventura appassionante dal mare ai monti che unisce due località legate da un prestigioso passato legato al mondo dei motori. In posizione privilegiata sullo splendido lungomare alloggerà tutta la base logistica: il Village, la segreteria, il parco chiuso ed il palco-partenza. Ma ancor più, in una Sanremo dei primi di settembre, i partecipanti della HAT e i loro accompagnatori potranno beneficiare di una grande opportunità di vacanza grazie al clima ed all’ospitalità top garantite dal mare, dalle spiagge, dagli hotel che colorano la città e, perché no, lasciarsi tentare dal famoso Casinò.

HAT Hardalpitour 2017

La HAT 2017 sarà ancora una volta caratterizzata dalle tre diverse formule di percorso, in base al desiderio di avventura e al livello di guida dei partecipanti. La nuova partenza comporta percorsi nuovi e più lunghi sia per la EXTREME e per la CLASSIC, quest’anno rispettivamente di 870 e 590 km. Rinnovata anche la DISCOVERY, il percorso per chi vuole partecipare all’evento fermandosi durante la notte, che vedrà l’arrivo a Sestriere dopo 430 km, con sosta notturna a Limone Piemonte.
Le informazioni e il form d’iscrizione alla HAT Hardalpitour 2017, sono disponibili sul sito over2000riders.com.

  • shares
  • Mail