Yamando: la Norton Commando con un cuore a Tre Diapason

I più anziani ricorderanno le Triton e le Norvin, special realizzate dagli appassionati inglesi negli anni ’60 utilizzando telaio Norton e propulsori di altri brand britannici. Questa “Yamando” è qualcosa di simile, ma con il bicilindrico di una Yamaha XS650

Negli anni ’60, nell’ambiente dei motociclisti britannici, il celeberrimo telaio Norton Featherbed godeva di una reputazione pressochè ineguagliabile. Il “Letto di Piume” era considerato la più alta espressione della telaistica d’Oltremanica: tuttavia, i motori di Castle Donington avevano fama di essere piuttosto fragili, non di certo la miglior base per elaborazioni in chiave racing.

Molti appassionati, specialmente nel mondo delle cafè racer, iniziarono a sostituire i bicilindrici Norton con i twin prodotti da altre case inglesi: incastonati nei Featherbed delle loro special si potevano trovare propulsori provenienti da modelli Vincent, Triumph o BSA. A queste motociclette “ibride” (…e non nel senso moderno del termine!) venivano affibbiati nomignoli fantasiosi, ricavati unendo il nome Norton a quello dei marchi donatari del motore: Norvin, Triton

A distanza di mezzo secolo, l’ottima reputazione dei telai Norton non è sfumata: lo sa bene Brad Monk, un appassionato nordamericano che nelle sue scorribande domenicali in pista cavalca una “Yamando”, vale a dire una vecchia Norton con motore Yamaha. “Il meglio di entrambi i mondi”, assicura Brad.

La Yamando è stata costruita dall’ex pilota e amico di Bred Toivo Madrus, che è anche co-proprietario della moto in questione. Lo chassis non è, in realtà, il celeberrimo “letto di piume”: si tratta di un Isolastic, cioè il suo successore, che venne sviluppato per la mitica Norton Commando (da cui, ovviamente, il nome “Yamando”).

La particolarità del telaio Isolastic (designato da Norton anche come GlideRide) era quella di essere dotato di supporti in gomma per il motore, al fine di minimizzare le vibrazioni trasmesse al pilota. Perfetto per imbrigliarci il… virile bicilindrico di una Yamaha XS 650.

“Chiunque abbia guidato una XS, sa bene che straordinarie vibrazioni può trasmettere il suo motore” sostiene Brad “Fissato al telaio in maniera rigida, rende davvero una sfida riuscire a guidare quella moto! Il punto è che il problema peggiora quando lo si elabora per ottenere più potenza, che ovviamente significa più vibrazioni”.

yamando_yamaha-4.jpg

La Yamando è la moto da gara di Brad, con cui egli ha corso (e vinto) un campionato canadese dedicato alle moto vintage categoria “Heavyweight”: oltre alla potenza e alla leggerezza, serviva quindi anche un ottimo equilibrio. “Le vibrazioni motore della XS avrebbero rischiato di crepare il telaio Norton, per cui dovevamo trovare il migliore compromesso tra robustezza, leggerezza e posizionamento del propulsore”.

Il bicilindrico dei Tre Diapason non è, ovviamente, rimasto originale: oltre al kit “big bore” che ha portato la cilindrata a 750 cc, sono stati installate nuove valvole, cammes da corsa e carburatori Mikuni 38 mm. Anche l’albero motore è stato sostituito, mentre la rapportatura del cambio è stata modificata secondo le esigenze di Brad. Ora, il parallel-twin di Iwata fa segnare circa 80 hp.

yamando_yamaha-2.jpg

Anche la ciclistica ha ricevuto degli upgrade: il forcellone è stato realizzato dalla ditta CMR di Belville (Ontario), che ha costruito anche il serbatoio in alluminio. All’avantreno è stata installata la forcella da 38 mm di una Yamaha FZR600, mentre al posteriore troviamo un paio di ammortizzatori Works Performance.

Anche l’impianto frenante è un sistema “ibrido”: all’anteriore c’è un doppio disco, mentre al retrotreno c’è un tamburo CanAm. Completano il tutto semimanubri Vortex e una strumentazione Scitsu da gara.

Ovviamente tutto ciò ha avuto un costo, soprattutto in termini di ore dedicate al progetto: “La Yamando Mk V non è nata in una notte, è il culmine quattro precedenti evoluzioni” ha detto Brad “Toivo ha fatto il 90% del lavoro a casa, circa 250 ore… senza contare almeno altre 150 ore di lavoro per ognuno degli step precedenti”.

D’altra parte, come ama dire Toivo… “Se fosse facile, lo farebbero tutti!”

yamando_yamaha-1.jpg

Via|BikeExif

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Yamaha

News e anteprime delle moto Yamaha. XJ6, R6, R1, FZ8, Super Ténéré 1200 e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su Yamaha →