Yamaha SCR950 "Chequered" by Brat Style [Foto e Video]

Go Takamine di Brat Style ha messo le mani sull'ultima nata della gamma Sport Heritage, la scrambler SCR950. Il risultato è la "Chequered", una bicilindrica che strizza l'occhio al mondo del Flat Track

Il progetto Yamaha Yard Built, imperniato sulla personalizzazione della gamma "Sport Heritage" della casa dei Tre Diapason, ha riscosso un grande un successo: sono stati moltissimi i preparatori e i concessionari che hanno messo mano alle neo-vintage della casa di Iwata, compresi nomi di spicco come Roland Sands e Keyno Cicles.

L'ultima creatura di questo fortunato filone è basata sulla nuova nata, la recentissima scrambler SCR950: parliamo della "Chequered", una bicilindrica realizzata dai californiani di Brat Style.

Californiani solo di adozione, però: Go Takamine, mente e braccio di Brat Style, è infatti nato a Okinawa vicino alla Kadena Air Base, aeroporto militare gestito dall'US Air Force in cui vennero rischierati anche i velocissimi e segretissimi SR-71 Blackbird.

Ed è proprio vedendo i militari statunitensi divertirsi sulle piste di terra battuta a bordo delle loro tracker che nasce l'interesse di Go per le motociclette, in particolare per quelle da flat e dirt track: qualche anno più tardi egli aprirà la propria officina a Tokyo, per poi fare armi e bagagli e trasferirsi definitamente negli USA.

Specializzatosi nella personalizzazione delle SR500 e SR400, Go ha realizzato oltre 100 di queste monocilindriche, tra cui la SR400 BSR che fu sua prima custom costruita per Yard Built. Data la grande esperienza nella preparazione delle "single" di Iwata, Yamaha ha deciso di commissionare proprio a lui la creazione della prima special "ufficiale" su base SCR950: chi meglio di Go poteva rendere ancora più accattivante una scrambler come la V-Twin dei Tre Diapason?

"La SCR950 è la naturale evoluzione della gamma Sport Heritage" ha commentato Cristian Barelli, marketing coordinator di Yamaha Motor Europe "Oggi come oggi, il desiderio di non fermarsi quando l'asfalto finisce è più forte che mai, e la SCR950 è fatta proprio per proseguire nell'avventura! Per enfatizzare ciò, ci siamo rivolti a un preparatore con cui avevamo già lavorato in passato, e il risultato è semplicemente fantastico. Go Takamine ha interpretato perfettamente lo spirito del concetto 'scrambler' e il suo stile ed influenza sono perfettamente identificabili in questa special. Ci è piaciuto moltissimo come lui sia riuscito a trasformare la SR400, e volevamo qualcosa di analogo con la SCR, in pura salsa Brat Style!"

Nella realizzazione della "Chequered Scrambler", Go ha cercato di imprimere alla SCR stock un animo spiccatamente sobrio e all-terrain: il manubrio originale è stato sostituito da uno più largo per un maggiore controllo in fuoristrada, mentre la fanaleria anteriore di serie ha lasciato il posto a un proiettore piccolo e minimalista.

La "firma" di Go Takamine si può trovare incisa sul bellissimo tappo serbatoio e sul coperchio del filtro aria, che sembrano essere stati cesellati da un antico artigiano con logo e nome di Brat Style.

Al reparto ciclistico posteriore, troviamo una sospensione Works Performance in luogo di quella stock, mentre il telaietto originale è stato sostituito con un componente realizzato ad hoc. L'impianto di scarico si confà di due lunghi tubi percorrono l'intero fianco destro del veicolo, sbucando alti come sulle moto da flat track. A proteggere le gambe del pilota, una paratia anti-calore costruita "in house".

Completano l'opera una sella artigianale e una livrea che mischia la tipica tradizione Yamaha con due evocative bandiere a scacchi incrociate che richiamano il mondo delle gare su terra battuta.

Go è sembrato decisamente soddisfatto del suo lavoro, e molto entusiasta di aver potuto sbizzarrirsi sulla nuova scrambler dei Tre Diapason:

"Mi piace molto la SCR950. E' potente, confortevole e davvero facile da guidare. Mi sono molto divertito a guidarla su strada, ma anche su fondi sconnessi e in off-road. Apprezzo molto anche il fatto che siano state scelte delle colorazioni che richiamano le livree delle vecchia Yamaha da fuoristrada. Come al solito ho fabbricato la maggior parte dei componenti e delle sovrastrutture per trasformarla in una motociclette in puro stile "Brat": serbatoio, sella, parafanghi, impianto di scarico e manubrio... il serbatoio, in particolare, è stato una vera sfida. Prima di ottenerne uno che mi soddisfacesse appieno ne ho buttati via un paio..."

"Ho tolto un po' di peso dalla SCR stock, e ora è ancora più divertente da guidare!" ha continuato Takamine "Avendoci lavorato sopra, posso dire che questa scrambler ha un gran potenziale nel mondo della customizzazione. E' semplice, con un bel telaio e senza fronzoli... ciò significa che è molto facile metterci le mani sopra e personalizzarla a piacimento: con poche modifiche, può diventare una moto davvero unica".

Via|Motorcycle Cruiser

  • shares
  • Mail