SBK, Davies: "Scelta ragionata delle gomme"

Bella vittoria per Chaz Davies e Ducati nella Gara-1 della Superbike a Magny-Cours; Davide Giugliano KO per i problemi alla spalla.

Sesta vittoria stagionale per Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati) nella Gara-1 del Mondiale Superbike a Magny-Cours, terzultimo round stagionale. Il gallese ha regalato il successo alla casa di Borgo Panigale grazie a una lungimirante scelta delle gomme in griglia che, dopo una prima parte di gara inevitabilmente sofferta, gli ha permesso alla lunga di sbaragliare 'senza appello' tutta la concorrenza.

La pista francese era ancora bagnata nel giro di allineamento, ma il sole era di colpo sbucato sulla griglia mettendo tutti i piloti nel dubbio riguardo la scelta delle coperture. Davies, pronto a scattare dalla prima fila dopo il terzo tempo in Superpole, era però l'unico ad azzardare le gomme intermedie mentre quasi tutti i suoi 'colleghi' sceglievano le rain.

davies-ducati-sbk-2016-magny-cours-4.jpg

Dopo lo spegnimento dei semafori, il britannico era così costretto a un avvio prudente per via delle condizioni scivolose e precipitava rapidamente fuori dalla top 10, facendo del suo meglio per limitare i danni nell'attesa del miglioramento del tracciato. Con il sole ad asciugare progressivamente la pista, Davies era quindi protagonista di una rimonta irresistibile che non lasciava scampo agli avversari, buona parte quali (Kawasaki ufficiali incluse) costretti comuque al pit-stop per il cambio gomme.

Davies alla fine ha vinto in scioltezza con quasi dieci secondi di vantaggio sul secondo classificato, Michael Van der Mark (Honda WSBK), con Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) terzo a ridosso dell'olandese. Il sesto successo stagionale rappresenta anche il 'record personale' di vittorie in un anno per il gallese.

ducati-sbk-2016-magny-cours-4.jpg

Un Chaz Davies ovviamente più che soddisfatto ha così commentato la sua grande prestazione di oggi:

“Ho cercato di fare una scelta ragionata, visto che in passato non abbiamo scelto la strategia migliore in situazioni simili. Sapevo che avremmo sofferto a inizio gara ma saremmo stati ricompensati. Alla partenza ho cercato semplicemente di restare in sella, sembrava di guidare sul ghiaccio in alcuni tratti ma la pista si è asciugata in fretta, e quando ho visto il distacco dai primi ho capito di potercela fare."

"È stato divertente rimontare, ci sono stati molti sorpassi. Domani il meteo dovrebbe essere migliore ed abbiamo buone possibilità sull’asciutto, anche se ci resta qualcosa da migliorare”.

ducati-sbk-2016-magny-cours-10.jpg

Sabato invece da dimenticare per il compagno di box Davide Giugliano, da pochi giorni diventato padre per la prima volta del piccolo Mattia ma oggi dichiarato 'unfit-to-race' per il resto del fine settimana dopo una scivolata in Superpole-1, che ha interessato la sua già sofferente spalla destra:

“Ho provato fino all’ultimo a correre. Ieri ci siamo fermati in anticipo per cercare di non stressare troppo la spalla, e con il bagnato mi sono trovato subito a mio agio questa mattina. Purtroppo la scivolata in Superpole, anche se a velocità bassissima, ha aggravato la situazione. Fare una gara da 21 giri con poca forza e molto dolore è impossibile."

"Ora mi riposerò e continuerò con la fisioterapia ai tendini in modo da presentarmi a Jerez in condizioni migliori. Il tempo è dalla nostra parte”.

giugliano-ducati-sbk-2016-magny-cours-4.jpg

Il Team Principal Stefano Cecconi ha così commentato gli esiti del sabato di Magny-Cours da parte del team:

“Di tutte le vittorie ottenute nel 2016, questa forse è stata la più emozionante per il modo in cui è stata costruita, trovando un mix perfetto tra performance e strategia. Complimenti a Chaz, che ha vinto una gara in più rispetto alla scorsa stagione quando ne restano ancora cinque da disputare. Dispiace per Davide, che ci ha provato con coraggio fino all’ultimo, ma siamo d’accordo con la decisione di restare ai box. Lo aspettiamo a Jerez!”

ducati-sbk-2016-magny-cours-6.jpg

  • shares
  • Mail