Moto3, Lorenzo Dalla Porta “sbarca” nel mondiale

Dal GP USA di Indianapolis del prossimo 9 agosto il pilota toscano Lorenzo Dalla Porta entra a “tempo pieno” nel motomondiale Moto3.

lorenzo_dalla_porta_2015.jpg

Dal GP USA di Indianapolis del prossimo 9 agosto il pilota toscano Lorenzo Dalla Porta entra a “tempo pieno” nel motomondiale Moto3.

Il 18nne pratese di Montemurlo è stato chiamato dal Team Husqvarna Factory LaGlisse a sostituire lo spagnolo Isaac Vinales affiancando sulla Ktm monocilindrica 250 GP l’amazzone Maria Herrera. Per Dalla Porta, già campione italiano 2012 della 125 GP e fra i protagonisti del Civ Moto3 2014 (memorabile trionfo nell’apertura tricolore del Mugello!) e impegnato mirabilmente quest’anno nel Cev-mondialino Moto3, si tratta di una svolta significativa in grado di lanciarlo nel firmamento del motociclismo mondiale.

Salgono così a dieci i piloti italiani nel mondiale della categoria “cadetta”: Romano Fenati, Enea Bastianini, Niccolò Antonelli, Francesco Bagnaia, Andrea Locatelli, Stefano Manzi, Andrea Migno, Andrea Locatelli, Alessandro Tonucci e, appunto, Dalla Porta.

E’, questa, la dimostrazione di quanto da tempo stiamo scrivendo su Motoblog, cioè della nuova significativa realtà dell’armata Moto Italia, sul peso quantitativo e qualitativo dei nostri “giovani leoni” impegnati a farsi luce nel motomondiale seguendo le orme dei campioni più affermati, con l’obiettivo finale della classe regina.

Facile osannare i piloti quando mietono vittorie e titoli iridati, meno facile scoprire i giovani talenti quando tentano di farsi largo nell’arena del motociclismo internazionale passando da illustri sconosciuti a “giovani leoni” sulla via giusta per il salto nel motomondiale, come oggi fa Dalla Porta.

Ma Lorenzo non è … “solo” perché già nelle prime gare del Cev-mondialino ha lottato per il podio con altri italiani: in particolare con due “mastini”, Stefano Valtulini e Nicolò Bulega. Soprattutto quest’ultimo, il lungo romagnolino sedicenne dalle folte chiome e figlio d’arte del vulcanico ex ottimo driver Davide.

E altri italiani bussano nel Cev con alterna fortuna: Lorenzo Petrarca, Davide Pizzoli, Tony Arbolino, Cristiano Carpi. Non solo, perché nel CIV tricolore non mancano piloti pronti per il gran salto nel circus internazionale: Di Giannantonio, Bezzecchi, Spirarelli, Mazzola, Ieraci, Del Bianco, Sabatucci, Gabellini ecc. Tutti “leoncini” pronti a graffiare.

La MotoItalia c’è e si fa sentire ammaliata dalle sirene dei nostri “big”, primo fra tutti quel Valentino Rossi, 9 titoli iridati oggi in testa al mondiale MotoGP.

Ecco, Lorenzo Dalla Porta, pilota di classe e di temperamento, ragazzo posato e determinato che sa quel che vuole, ha in mano la carta che conta. E’ una carta pesante in un gioco difficile, dove la dea bendata sta sempre in agguato e l’errore si paga. Lorenzo ha il bagaglio tecnico, agonistico e umano per dimostrare sul campo la propria competitività e per sfondare. In bocca al lupo, Lorenzo!

  • shares
  • Mail