Giacomo Agostini parla di MotoGP e Superbike

Giacomo AgostiniIl grandissimo Giacomo Agostini, in videochat su gazzetta.it, ha risposto a moltissime domande poste dagli appassionati durante i 40 minuti dell'intervento.

Alle numerose domande su Ducati ed MV, il 15 volte campione del mondo ha così risposto: "La rossa bolognese ha una buona squadra per il 2007, con Stoner che è veloce e giovane si è messa in casa l’erede di Capirossi. Per quanto riguarda la MV, cui sono legato da sempre, si parla spesso di un impegno ad alto livello nelle corse, ma oggi come oggi per avere successo servono molti soldi e strutture industriali enormi. E' un passo da ponderare bene".

Alle domande sui grandi del motociclismo ha risposto: "Esistono molte differenze rispetto a quando correvo io. Vincere è difficile in ogni caso ma i mezzi sono diversi e soprattutto c’è stato un grandissimo progresso nel campo della sicurezza. Quando uno di noi cadeva, tra muretti, piante e guard-rail, era quasi sempre una tragedia. Ora per fortuna non è più così". Ha poi aggiunto: "Ognuno, per l’epoca in cui ha corso, è stato forte: Surtees, Hailwood, Read, Agostini, Sheene, Roberts, Spencer, Rossi e così via. Certo, se dovessimo stilare le pagelle in base ai numeri, il più bravo resto io...".
Seguono le altre risposte.

Tra gli argomenti affrontati anche quello della Superbike, su Max Biaggi: "Max ha quasi 36 anni e in questo sport è l'età in cui più o meno si smette di correre. Lui è stato messo fuori dalla MotoGP, che per me resta la classe regina, e adesso tenta questa nuova avventura. Farà bene, perché ha una buona moto e si sta preparando con cura, ma è come passare dalla F.1 alla F.2".

Infine, dopo un ringraziamento a Pasolini ed un pensiero al Tourist Trophy, ha scherzato sulla sua apparizione sul grande schermo, ben tre film nel 1970, ed ha confermato una sua futura partecipazione televisiva, ovviamente sul mondo due ruote. Stay tuned!

via | Gazzetta.it

  • shares
  • Mail
86 commenti Aggiorna
Ordina: