BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams

BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams

Dopo la Triumph Bonneville CRD 18, pubblicata qualche giorno fa, ci è venuta la curiosità di vedere qualche altro lavoro dell’officina spagnola Cafe Racer Dream, che si è specializzata principalmente nella customizzazione di Triumph. Questa volta, prima di costruire la loro quinta Bonneville, il team capitanato da Pedro Garcia ha preferito dedicarsi a una BMW R 75/5 del 1971, trasformata nello stile scrambler e ribattezzata “The Challenge”. A detta di Pedro è stata infatti una sfida per la CRD dedicarsi a una moto BMW; una sfida tutto sommato da prendere con calma, visto che la bicilindrica bavarese non aveva un proprietario, quindi il progetto CRD numero 14 è andato avanti per sei mesi prima di avere una nuova immagine e c’è stato tutto il tempo per scegliere il design, i componenti, i dettagli e i colori.

Visto che si trattava della prima BMW costruita da CRD, la moto è stata realizzata con la collaborazione di Javier di MaxBoxer, specialista locale di BMW dal 1984. Per prima cosa il motore di 749 cc è stato smontato e revisionato e ovviamente adotta i caratteristici carburatori Bing a depressione da 32 mm che hanno contraddistinto questo modello fin dalla sua presentazione nel 1969, accoppiati a filtri K&N, mentre lo scarico è stato disegnato da Cafe Racer Dreams e costruito da un artigiano locale. Il telaio è stato modificato nella zona posteriore per accogliere la nuova sella realizzata a mano; artigianali sono anche i parafanghi, in semplice alluminio, che fanno molto scrambler, così come alcuni pezzi come il porta targa e le protezioni tubolari, mentre le pedane sono dell’italiana Tarozzi.

Davanti la Challenge sfoggia anche un manubrio Renthal Streetfighter con manopole Domino, oltre a sospensioni rivisitate con nuove molle, mentre dietro sono due ammortizzatori Hagon Nitro Shock inclinati a rendere il mezzo più guidabile e agile fuori dall’asfalto, oltre che più accattivante esteticamente. Il mezzo è stato alleggerito in modo consistente rispetto ai 210 kg originali ed è dotato anche di un impianto elettrico più moderno con nuova accensione; immancabili infine le gomme Continental TKC 80, perfette fuoristrada e a loro agio anche su asfalto, mentre la colorazione finale, pensata da Cafe Racer Dreams, è stata realizzata da Ufo Garage. L’opera realizzata non ci ha messo poi molto per trovare un nuovo proprietario; la sfida di Cafe Racer Dreams con le BMW rimane dunque aperta per una prossima customizzazione.

foto | Rafa Gallar

BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams
BMW R 75/5 Scrambler by Cafe Racer Dreams

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: