Home Legge 168/2005: Motociclismo in aiuto dei “confiscati”

Legge 168/2005: Motociclismo in aiuto dei “confiscati”

Da Motociclismo.it si apprende che il Governo, nella persona del Ministro Lunardi, intende procedere, nel prossimo Consiglio dei Ministri, alla revisione della 168/2005, ponendo così una toppa sulla falla istituzionale scelleratamente aperta in agosto. Se da un lato, questo aumenta la fiducia nel lieto fine di questo horror alla Tarantino, dall’altro preoccupa la contrapposizione con

Da Motociclismo.it si apprende che il Governo, nella persona del Ministro Lunardi, intende procedere, nel prossimo Consiglio dei Ministri, alla revisione della 168/2005, ponendo così una toppa sulla falla istituzionale scelleratamente aperta in agosto.
Se da un lato, questo aumenta la fiducia nel lieto fine di questo horror alla Tarantino, dall’altro preoccupa la contrapposizione con quanto affermato contemporaneamente da uno dei promotori, il Sen. Luigi Bobbio, che sostiene i benefici effetti della legge.
Essendoci abituati a vedere le streghe ovunque, è utile (a quanto pare anche secondo la redazione della rivista di riferimento in Italia), segnalare il modulo messo a disposizione da Motocilismo, per tutti coloro che siano già incappati in sanzioni punibili con la confisca del mezzo.
Il modulo (in formato Microsoft Word, da compilare e inviare entro 60 giorni dalla notifica dell’infrazione) per ricorrere presso il giudice di pace, si può scaricare quì.

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →