SportVue MC1: la moto nella visiera

Mentre con la simpatica legge 168/2005, il governo minaccia di prendersi la moto di chi stacca una mano dal manubrio, magari anche solo per sgranchirla, dagli Stati Uniti arriva un accessorio che promette di non farci mai togliere gli occhi dalla strada. Il Kit MC1 della SportVue, consiste in un trasmettitore da applicare alla moto

di omino



Mentre con la simpatica legge 168/2005, il governo minaccia di prendersi la moto di chi stacca una mano dal manubrio, magari anche solo per sgranchirla, dagli Stati Uniti arriva un accessorio che promette di non farci mai togliere gli occhi dalla strada.
Il Kit MC1 della SportVue, consiste in un trasmettitore da applicare alla moto e un ricevitore da sistemare sul casco.
Il trasmettitore rileva tre parametri (velocità, regime di giri e rapporto al cambio inserito) e li invia al ricevitore (grande come una delle sempre più diffuse chiavi-dati USB), il quale proietta le informazioni sulla visiera (nel riquadro dell’immagine).

Il risultato è un completo controllo dei parametri fondamentali del mezzo, senza mai abbassare lo sguardo sul cruscotto che, oltretutto, spesso è reso illegibile dal riverbero del sole.
Mica poco, soprattutto pensando a quanto è utile l’indicazione del rapporto inserito in tutte quelle situazioni di guida in surplasse, quando cioè l’attenzione non è riservata alla guida del mezzo, ma alle condizioni del traffico, piuttosto che ai tetri pensieri dell’imminente giornata lavorativa.
.
Venduto oltre Oceano a circa 267,00 €, il kit della SportVue si installa in breve tempo anche senza conoscenze tecniche specifiche ed è affiancato da una serie di scocche colorate, per poterlo intonare al meglio con il proprio casco.
Va detto che esiste anche una versione dello stesso kit (MC2) che fornisce anche l’indicazione delle installazioni radar, ma non è argomento di questi tempi…

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →