Scassa riporta il titolo in casa MV Agusta dopo 33 anni

Luca Scassa sul podio di ImolaLuca Scassa riporta la MV Agusta ai vertici nazionali 33 anni dopo il titolo conquistato da Giacomo Agostini (1973 – classe 500).

Grazie al secondo posto ottenuto ieri nella nella Superstock 1000, che si è disputata ieri sul circuito Dino e Enzo Ferrari di Imola, il ventitreenne aretino Luca Scassa conquista in sella ad una MV Agusta il titolo italiano.

Già velocissimo in prova, ha preso il comando della gara 3° giro portandosi davanti ad Ivan Goi su Suzuki prendento un certo margine sul pilota Yamaha Claudio Corti suo diretto avversario nella rincorsa al titolo.

Solo nel finale il diciannovenne Corti ha aumentato l'andatura ed ha raggiunto Scassa che per non correre rischi e si è accontentato della piazza d’onore che lo ha portato alla conquista del titolo italiano; terzo il milanese Maurizio Prattichizzo (Kawasaki – Papamoto).

In classifica Scassa chiude a quota 123; seguono Corti (115) e Prattichizzo (87).

Gli altri titoli sono andati al ventunenne pesarese Luca Verdini (Aprilia – RCGM) nella 125 GP, al ventunenne riminese Massimo Roccoli (Yamaha – Team Italia) nella 600 Super Sport e il trentenne bresciano Marco Borciani (Ducati – Sterilgarda Berik) nella Superbike.

Risultati, classifiche, notizie e foto le trovate sul sito www.motociv.com

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: