MotoGP Assen 2014, Valentino Rossi: "Solo 7°, ma siamo tutti molto vicini"

Valentino Rossi cauto dopo il Day-1 del GP d'Olanda: "Dobbiamo migliorare al posteriore, ma puntiamo alla Top 5 in qualifica". Jorge Lorenzo 4° dietro le Honda: "Dobbiamo trovare 2 o 3 decimi..."

MotoGP Assen 2014 - Prove Libere Day-1

Gli esiti della prima giornata di prove libere per il Gran Premio d'Olanda (clicca qui per orari e copertura televisiva) non è andata esattamente secondo i piani per il team Movistar Yamaha MotoGP, che probabilmente si aspettava un risultato più brillante su una pista tradizionalmente 'amica' per i prototipi di Iwata. La FTR-Yamaha 'Open' di Aleix Espargarò (NGM Forward Racing) ha tratto massimo vantaggio dalla propria gomma super-soft per andarE a far segnare il miglior crono di giornata con 1:33.653 (nuovo record del tracciato), ma sia Jorge Lorenzo che Valentino Rossi hanno chiuso alle spalle delle Honda 'ufficiali' del team Repsol, il che lascia presagire un weekend comunque difficile contro i due bolidi dell'Ala Dorata.

Nelle FP1 del mattino, sia Lorenzo che Rossi avevano continuato il lavoro di comparazione tra il vecchio ed il nuovo scarico Akrapovic per la YZR-M1, chiudendo la sessione rispettivamente 3° e 6° con il miglior tempo fatto segnare da Pol Espargarò (Monster Yamaha Tech3), mentre nel pomeriggio i due hanno chiuso 4° e 6°, con Rossi che ha fatto segnare lo stesso tempo dell'altra Yamaha Tech3 'satellite' del britannico Bradley Smith.

MOTOGP ASSEN 2014 - GALLERY PROVE LIBERE

I distacchi sono piuttoso contenuti (la Top 10 di giornata è racchiusa in poco più di 8 decimi), ma il miglior 'personale' di Valentino Rossi, 1'34.286 fatto segnare a fine FP2, 'paga' oltre 6 decimi al miglior crono di Aleix Espargarò, 4 decimi alle Honda di Marquez e Pedrosa e poco meno di un decimo e mezzo al compagno di colori Jorge Lorenzo. Un risultato non eccezionale per il 'Dottore', che comunque ha ben chiara la strategia da adottare per la giornata di domani:

"Sono solo al settimo posto, ma siamo tutti molto vicini. Io non sono messo così male, soprattutto nell'ultima uscita, quando abbiamo modificato la moto e sono riuscito a migliorare il mio tempo sul giro, il che è positivo. Abbiamo molto da lavorare perché dopo tre o quattro giri la parte posteriore inizia a muoversi molto, e questo ci costringe a rallentare il ritmo. Per domani è questo l'obiettivo: migliorare la moto, soprattutto al posteriore, in modo da sfruttare le gomme, e poi prepararci per le qualifiche in modo da poter partire nei primi cinque."

MOTOGP ASSEN 2014 - GALLERY PROVE LIBERE

Dall'altra parte del box Yamaha, neppure Jorge Lorenzo può dirsi eccessivamente soddisfatto di un quarto posto che lo vede chiudere alle spalle dei principali avversari. Il maiorchino - ancora in trattativa con Yamaha per il prolungamento del contratto - è sempre alla disperata ricerca della prima vittoria stagionale, e 'sulla carta' Assen sembrerebbe la pista ideale per provare a spezzare l'egemonia in campionato di Marc Marquez, ma dopo il Day-1 in Olanda sono già quasi 3 i decimi da recuperare alle Honda.

"Questa mattina, con basse temperature e una gomma morbida davanti, non abbiamo avuto alcun problema, ma nel pomeriggio invece abbiamo trovato qualche difficoltà. Non abbiamo abbastanza carico sull'anteriore, quindi domani cercheremo di lavorare un po' di più per risolvere questo problema senza compromettere il posteriore. Abbiamo reso la moto più stabile per migliorare il passo, ma non siamo ancora perfetti: abbiamo bisogno di trovare altre regolazioni per recuperare qualche decimo. Vedremo se il meteo rimarrà lo stesso, dandoci così la possibilità di risolvere questi problemi. La moto è un po' meglio, ma mi aspettavo di più: dobbiamo ancora lavorarci sopra. Spero davvero che il sole rimanga qui perchè abbiamo bisogno di trovare due o tre decimi."

MOTOGP ASSEN 2014 - GALLERY PROVE LIBERE


  • shares
  • Mail