Assicurazioni: rincari esagerati, si lavora per ridurre del 15%

Non è la solita richiesta da parte delle associazioni di consumatori, ma un vero e proprio segnale di cambiamento che arriva dal Ministero dello Sviluppo Economico. Il ministro Paolo Romani mostra una certa volontà nel riprendere una proposta che giace in Parlamento da ormai troppo tempo: ridurre tutte le assicurazioni del 15-18% contrastando le frodi.

Non è la solita richiesta da parte delle associazioni di consumatori, ma un vero e proprio segnale di cambiamento che arriva dal Ministero dello Sviluppo Economico. Il ministro Paolo Romani mostra una certa volontà nel riprendere una proposta che giace in Parlamento da ormai troppo tempo: ridurre tutte le assicurazioni del 15-18% contrastando le frodi.

Il suo commento: “il governo ritiene inammissibile che il costo medio dell’Rc Auto sia di 400 euro, contro i 200 del resto d’Europa”, sono stati stabiliti alcuni punti su cui lavorare”. Questo in seguito ad un incontro con gli esponenti di Ania e Isvap, con l’intento di intervenire con rapidità sulla proposta di legge 2699-ter, che prevede l’istituzione di un sistema di prevenzione delle frodi.

“La questione delle frodi è un problema su cui è necessario intervenire. In Italia – ha spiegato Romani – ci sono oltre 4 milioni di sinistri contro i 2,1 milioni della Francia. È una realtà tipica e specifica diversa che dobbiamo affrontare”.

Per quanto riguarda il nostro settore, quello delle moto, il problema dei premi troppo alti rimane una forte aggravante. Non essendo, nella maggior parte dei casi, il mezzo di locomozione indispensabile per tutti, il rincaro costante del premio assicurativo sta intervenendo negativamente sul mercato che già di per se conta un record negativo di immatricolazioni in questo fine anno (-47% rispetto a dicembre 2009). E’ il momento di unire anche i fatti alle parole, ministro Romani!

via | Corriereinformazione

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →