Per l’ SWA la regina del 2010 è la BMW S1000RR

SWA è l’acronimo di Supertest World Association, la organizzazione che gestisce il più grande test in pista livello internazionale, con giornalisti dalle più autorevoli riviste del mondo a confrontare le ultime novità tecnologiche del mercato. Oltre al test, l’SWA ha voluto eleggere la migliore moto dell’anno 2010 secondo la stampa internazionale. Motoblog.it, scelto come unico


SWA è l’acronimo di Supertest World Association, la organizzazione che gestisce il più grande test in pista livello internazionale, con giornalisti dalle più autorevoli riviste del mondo a confrontare le ultime novità tecnologiche del mercato. Oltre al test, l’SWA ha voluto eleggere la migliore moto dell’anno 2010 secondo la stampa internazionale. Motoblog.it, scelto come unico rappresentante italiano, ha espresso le proprie preferenze ed insieme ai voti delle altre nazioni l’SWA ha decretato la Regina, la SWA Bike of the year 2010:

  1. BMW S 1000 RR (28 punti)
  2. Ducati Multistrada 1200 (14 punti)
  3. Kawasaki Z1000 ex aequo con Yamaha XTZ1200Z Super Ténéré (5 punti)

Ancora un altro successo per la BMW, che con il suo esordio nel mondo delle 4-in-linea supersportive ha sbaragliato la concorrenza sotto diversi aspetti. Uno su tutti, la potenza massima inarrivabile dalle concorrenti e l’equilibrio globale tipico dell’elica. Forse non tutti sono d’accordo con il risultato delle votazioni, per questo motivo lanceremo oggi un sondaggio tutto nostro che attraverso i vostri voti decreterà la vincitrice per categoria prima e la best of 2010 nella finale.

Test BMW S 1000 RR Portimao
Test BMW S 1000 RR Portimao
Test Ducati Multistrada 1200
Test Ducati Multistrada 1200
Kawasaki Z1000 2010
Kawasaki Z1000 2010
Test completo Yamaha XT1200Z Super Ténéré 1200
Test completo Yamaha XT1200Z Super Ténéré 1200

La Multistrada 1200 ha lasciati tutti di stucco per la sua doppia anima, espressa come grande pregio da tutte le testate coinvolte nella votazione, mentre la Z1000 e la Yamaha Super Ténéré fanno a metà con la medaglia di bronzo, guadagnata con lo stile innovativo per la prima, e con le doti dinamiche la seconda.

Appena fuori dal podio, la VFR1200F di Honda, al pari della race machine Aprilia RSV4, vincitrice a man bassa lo scorso anno e candidata alla vittoria del prossimo anno, quando la versione APRC sarà finalmente nei listini di tutti i mercati mondiali.

I Video di Motoblog