BMW lascia la SBK, esordirà nella Evo?

Nel 2015 le moto saranno tutte Evo, per cui partire con un anno d'anticipo rispetto agli altri potrebbe essere un bel vantaggio.

BMW lascia il Mondiale Superbike come squadra ufficiale, ma parteciperà nella categoria Evo. E' quanto ha anticipato ieri La Gazzetta dello Sport. Nel 2014 non vedremo più in pista il BMW Motorrad GoldBet SBK, ma le moto della casa dell'elica continueranno a correre nella top class delle derivate con i team satelliti impegnati nella nascente classe Evo.

Il prossimo 20 ottobre il francese Sylvain Barrier, quasi campione nella Stock 1000 (attualmente con 40 punti di vantaggio sull'inseguitore Niccolò Canepa), dovrebbe debuttare a Jerez in sella a una S1000RR già configurata per correre nella nuova categoria dalla prossima stagione.

La Evo nasce per abbattere i costi e rimpinguare la scarna griglia di partenza della SBK: il primo anno avrà podio e classifica separata dalle classiche Superbike, ma nel 2015 le moto saranno tutte Evo, quindi BMW mette le mani avanti. Le moto, in pratica delle Stock con ciclistica da Superbike, dovrebbero avere dai 20 ai 30 cavalli in meno delle sorelle magiori, ma come spiega Serafino Foti, Direttore Sportivo del team BMW:

“Siamo sicuri che la Evo sarà molto competitiva da subito perchè la differenza di motore è più teorica che reale, visto sulla Superbike usiamo controlli elettronici invasivi che tagliano potenza per renderla più guidabile.”

Le Evo, inoltre, avranno a disposizione gomme con una mescola più soffice rispetto a quella delle Superbike e quindi il gap tra le due categorie potrebbe quasi annullarsi, o comunque ridursi di molto. A questo punto, se Marco Melandri rimane sempre vicino all'Aprilia, Chaz Davies, che sembrava orientato a Ducati, potrebbe pensare di rimanere in seno a BMW e tentare la nuova sfida, soprattutto in ottica 2015. Il primo team con moto BMW a richiedere alla Dorna il passaggio nella nuova categoria è stato l'ungherese H-Moto, attualmente impegnanto nella FIM Superstock 1000.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: