WSBK: Dominio Rea nel weekend di Assen, vittoria in Gara2 davanti ad Haslam e Toseland


Jonathan Rea si conferma nuovo Re d'Olanda, portando la Honda Ten Kate alla vittoria anche in Gara2, con la stessa caparbietà e facilità della prima manche. Secondo sul traguardo il leader di classifica Leon Haslam, di nuovo se stesso dopo una prima manche condizionata da un problema di pressione a uno pneumatico, poi James Toseland, ancora concreto a coronare la sua più bella prestazione dall'inizio dell'anno.

Sono arrivati con distacchi consistenti, nell'ordine del secondo, i primi tre classificati, dopo aver passato 20 giri in costante battaglia con gli altri piloti del gruppone. Uno spettacolo ancora più bello di gara1, per una gara che entrerà di diritto negli annali dei migliori episodi delle competizioni a due ruote.

Alle spalle dei tre piloti già citati c'è l'Aprilia di Max Biaggi (che torna a 20 punti di distacco nella generale), Troy Corser, ancora non in grado di conquistare la vittoria nonostante l'accesa lotta delle prime fasi, Carlos Checa, Jakub Smrz, Shane Byrne, Max Neukirchner e Ruben Xaus.

Splendida performance di Luca scassa, 11° al traguardo davanti, addirittura, all'ufficiale Michel Fabrizio, che dovrebbe fare una bella riunione assieme al suo team, davvero deludente sotto tutti i punti di vista. Haga ritirato per noie alla sua 1198, mentre cadono Camier (quando si trovava al terzo posto, a pochi chilometri dalla fine), Crutchlow, Sykes e Lanzi.

Gara di grande livello, e di grandi conferme positive e negative. La Ducati, possiamo tranquillamente detronizzarla: da moto da battere sul circuito olandese, è diventata semplice spettatrice delle lotte a 4 cilindri, aggiungiamo gli ufficiali da riqualificare e la spietata concorrenza interna (alla quale si è aggiunto Smrz) e abbiamo il risultato peggiore degli ultimi anni per Borgo Panigale.

Haslam, conferma la sua costanza, quando la moto va bene, e la crescita della BMW porta Corser finalmente nella top5. Preparatevi a grandi cambiamenti in vista delle prossime gare, ne vedremo delle belle!

1 GBR Rea Jonathan HANNspree Ten Kate Honda Honda Honda CBR1000RR 22 35'43.137
2 GBR Haslam Leon Team Suzuki Alstare Suzuki Suzuki GSX-R1000 22 35'45.079
3 GBR Toseland James Yamaha Sterilgarda Team Yamaha Yamaha YZF R1 22 35'47.065
4 ITA Biaggi Max Aprilia Alitalia Racing Aprilia Aprilia RSV4 1000 F. 22 35'47.204
5 AUS Corser Troy BMW Motorrad Motorsport BMW BMW S1000 RR 22 35'47.313
6 ESP Checa Carlos Althea Racing Ducati Ducati 1098R 22 35'47.662
7 CZE Smrz Jakub Team PATA B&G Racing Ducati Ducati 1098R 22 35'47.819
8 GBR Byrne Shane Althea Racing Ducati Ducati 1098R 22 35'50.835
9 GER Neukirchner Max HANNspree Ten Kate Honda Honda Honda CBR1000RR 22 35'53.040
10 ESP Xaus Ruben BMW Motorrad Motorsport BMW BMW S1000 RR 22 35'54.602
11 ITA Scassa Luca Supersonic Racing Team Ducati Ducati 1098R 22 35'58.626
12 ITA Fabrizio Michel Ducati Xerox Team Ducati Ducati 1098R 22 36'06.741
13 FRA Guintoli Sylvain Team Suzuki Alstare Suzuki Suzuki GSX-R1000 22 36'12.222
14 AUS Vermeulen Chris Kawasaki Racing Team Kawasaki Kawasaki ZX 10R 22 36'18.538
15 ITA Baiocco Matteo Team Pedercini Kawasaki Kawasaki ZX 10R 22 36'27.467
16 USA Hayden Roger Lee Team Pedercini Kawasaki Kawasaki ZX 10R 22 36'33.967
17 AUS Parkes Broc ECHO CRS Honda Honda Honda CBR1000RR 22 36'41.956
RT GBR Camier Leon Aprilia Alitalia Racing Aprilia Aprilia RSV4 1000 F. 20 32'31.188
RT GBR Crutchlow Cal Yamaha Sterilgarda Team Yamaha Yamaha YZF R1 11 18'22.848
RT JPN Haga Noriyuki Ducati Xerox Team Ducati Ducati 1098R 6 10'35.036
RT ITA Lanzi Lorenzo DFX Corse Ducati Ducati 1098R
RT GBR Sykes Tom Kawasaki Racing Team Kawasaki Kawasaki ZX 10R

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: