WSBK 2010: Max Biaggi numero uno a Portimao. Bene anche Haslam

Max Biaggi Phillip Island

Con una gara magistrale, Max Biaggi ha dato all'Aprilia la prima doppietta in Superbike per la quattro cilindri RSV4 e questo a poco più di un anno dal debutto. L'ex campione del mondo della 250 GP è stato determinato nella volontà di conquistare anche questa seconda vittoria ed ha respinto decisamente tutti gli attacchi che gli ha portato Leon Haslam (Suzuki).

Biaggi è autore di una partenza bruciante e si porta in testa, respingendo gli attacchi che gli vengono portati da Jonathan Rea, con la sua guida esuberante. L'italiano dell'Aprilia controlla i suoi più immediati inseguitori che, oltre a Rea, sono Haslam e Crutchlow. Le Ducati sono indietro e faticano a recuperare, visto anche il ritmo dei primi. All'ottavo giro Rea esce di scena con il motore rotto.

Al decimo giro, guida sempre Max Biaggi davanti ad Haslam e Crutchlow ma al gruppetto, grazie ad una serie di giri veloci, si aggancia Carlos Checa (Ducati). Buona la prova sino a questo punto della gara di Leon Camier (Aprilia), sesto davanti a Byrne. A metà gara passa in testa Leon Haslam con la Suzuki, ma Biaggi non si fa staccare. Poco o nulla cambia a due terzi di gara, con da segnalare soltanto la difficoltà delle Ducati ufficiali che non riescono a fare meglio del nono e undicesimo posto, lontanissimi dai primi.

Max Biaggi Phillip Island
Max Biaggi Phillip Island
Max Biaggi Phillip Island
Max Biaggi Phillip Island

Alla conclusione del 16° giro, Leon Haslam con una decisa staccata al termine del rettilineo di arrivo, supera Biaggi e nuovamente passa in testa. L'italiano nel giro successivo è costretto ad "allargare" in una curva e viene superato anche da Crutchlow. Dopo poche curve, però, Max è nuovamente alle spalle di Haslam.

Al 20° giro l'Aprilia torna in testa e va a conquistare un fantastica doppietta, mentre Haslam deve accontentarsi del secondo posto e della leadership del campionato. Completa il podio Cal Crutchlow.

1 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 38'06.128 (159,084 kph)

2 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 0.191

3 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 0.658

4 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1.015

5 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 3.123

6 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 9.131

7 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 11.033

8 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 13.452

9 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 13.964

10 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 16.377

11 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 26.351

12 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 27.964

13 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 33.566

14 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 33.823

15 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 37.372

16 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 45.611

17 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 56.512

18 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 58.980

19 49 Tamada M. (JPN) BMW S1000 RR 1'15.819

20 88 Pitt A. (AUS) BMW S1000 RR 1'41.672

RET 32 Morais S. (RSA) Honda CBR1000RR

RET 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R

RET 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR

RET 31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR

Max Biaggi Phillip Island
Max Biaggi Phillip Island
Max Biaggi Phillip Island

  • shares
  • Mail
54 commenti Aggiorna
Ordina: