Luca Scassa in visita a Napoli

Luca Scassa in visita a Napoli

Il Campione Italiano Superbike, Luca Scassa, ha incontrato i suoi tifosi a Napoli, presso lo store Kawasaki Cuomoto; occasione propizia per potergli fare alcune domande sulla stagione 2009, che lo vedrà protagonista nel mondiale SBK con il team Pedercini.

Dopo aver vinto il campionato italiano superbike è stato un passaggio obbligato quello di passare al mondiale delle derivate di serie?
"Sono quasi 10 anni che corro in moto, ho sempre cambiato categoria nel momento in cui ho vinto quella per la quale gareggiavo ma in particolare quando mi sentivo pronto mentalmente per il salto. Insomma non ho mai fatto il passo più lungo della gamba."

Kawasaki ha deciso di ritirarsi dalla Motogp, tu il prossimo anno gareggerai proprio con una Kawasaki (zx 10r) gestita dal team di Lucio Pedercini; non ti sembra una scelta azzardata?
"Secondo me la Kawasaki in motogp si è ritirata non per mancanza di fondi, ma per mancanza di risultati. La crisi economica è stato il jolly che hanno utilizzato per uscire da uno scenario che non li vedeva protagonisti e arrecava solo danni al suo brand."(continua...)

"In superbike il prossimo anno ci saranno ben 6 moto Kawasaki gestite da team privati. Ho scelto quello di Pedercini per una serie di motivi; il primo è che Lucio è stato un grande pilota quindi mi puo’ dare utili consigli, ha ottimi tecnici ed ha un background di un anno con questa moto; ultimo ma non per ordine di importanza è la gestione che hanno del team. Gli sponsor e il budget, anche se non sono quelli dei top team, sono gestiti alla perfezione, insomma si bada più alle moto che alle hospitality."

Le tue aspettative per il 2009?
"Il 2009 e il 2010 per me saranno due anni di gavetta, non voglio strafare, voglio capire e imparare correndo con i piloti più esperti. Dal 2011 saro’ lì a combattere per il titolo."

Dopo aver firmato numerosi autografi, Luca ha ricevuto una targa, realizzata in suo onore dalla Concessionaria Cuomoto di Napoli e dal programma televisivo Star Bikers; inoltre è stato omaggiato di un corno napoletano portafortuna. Il corno è stato realizzato da un’idea di Fernando Cuomo ricavato da un cornetto di aspirazione di una moto. Il pilota di Arezzo ha promesso di portarlo con se in griglia di partenza ad ogni GP.

via | Starbikers

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: