SBK Assen: Giugliano davanti a Sykes nella Q2, BMW in difficoltà

Un sorprendente Davide Giugliano si aggiudica la Q2 di Assen davanti alla Kawasaki di Sykes. Lontani tutti gli altri.

Superbike 2013 - Box e Paddock di Aragon

Nonostante un cielo grigio e le temperature basse, il tracciato di Assen si è presentato finalmente asciutto ai protagonisti della Superbike per il secondo turno di qualifiche per il GP d'Olanda, terzo round del Mondiale 2013. Dopo le condizioni proibitive e i tempi altissimi fatti registrare ieri, il turno di qualifiche del sabato mattina era quindi decisivo per determinare i partecipanti alla Superpole del pomeriggio, e tutti i piloti sono infatti scesi in pista molto agguerrirti sin dalle prime fasi del turno nel timore di nuove precipitazioni che avrebbero compromesso la velocità dello storico tracciato olandese.

Alla fine a spuntarla è stato il nostro Davide Giugliano, autore di un paio di giri maiuscoli negli ultimi minuti che sono culminati con l'1:36:814 che ha regalato al talentuoso pilota romano ed al team Aprilia Althea Racing il primo posto nella sessione. Alle spalle di Giugliano si è piazzato il 'solito' Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) che ha comandato la graduatoria dei tempi per buona parte del turno prima di cedere la prima posizione alla RSV4 di Giugliano.

Terzo tempo per il compagno di colori di Sykes, Loris Baz, evidentemente galvanizzato dalla prestigiosa affermazione nel Bol D'Or della scorsa settimana e autore di un buon 1'37.470, a 656 millesimi dal crono di Giugliano. Buon quarto tempo a +0.745 per il britannico Jonathan Rea, rimasto l'unico alfiere dopo del team Pata Honda World Superbike dopo il brutto infortunio di ieri del connazionale Leon Haslam (per lui frattura di tibia e perone e tempi lunghi per il recupero), che ha preceduto l'attuale capoclassifica del mondiale, il francese Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team, +0.843), e lo spagnolo Carlos Checa (Team Ducati Alstare, +1.019), sesto e prima pilota il cui distacco dal crono di Giugliano eccede il secondo netto.

Settimo e ottavo posto per i due piloti del team BMW Motorrad GoldBet SBK, Marco Melandri (+1.229) e l'eroe di Aragon Chaz Davies (+1.336), che sembrano far fatica a trovare il giusto assetto della S1000RR per questo tracciato. Solo nono invece l'irlandese Eugene Laverty (Aprilia Racing), chiamato a rifarsi dal pessimo 'doppio zero' del precedente round di Aragon ma che in questa sessione ha incassato oltre 1"3 di distacco da Giugliano e 5 decimi dal compagno di squadra.

Chiude la Top 10 il rookie francese del team Fixi Crescen Suzuki, Jules Cluzel (+1.471), mentre il suo compagno di squadra, il britannico Leon Camier, non è sceso in pista. Dopo la giornata di ieri, è stato deciso che il britannico (operato una quindicina di giorni fa ad Aragon dopo un brutto high-side) parteciperà al GP d'Olanda, ma evidentemente lo staff medico ha preferito risparmiargli i turni odierni per averlo in migliori condizioni per le gare di domani.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Michel Fabrizio (Red Devils Roma, 1'38.362), Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare, 1'38.433), Ivan Clementi (HTM Racing, 1'38.841) e Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) si sono qualificati per la Superpole, mentre è rimasto fuori Federico Sandi del Team Pedercini. A proposito del team Pedercini, l'altro pilota del team, lo svedese Alexander Lundh, è stato vittima di una caduta sull'erba alla variante 'Ruskenhoek' nelle prime fasi della sessione rimediando la frattura della clavicola sinistra: per il lui il GP d'Olanda è quindi già finito.

SBK Assen 2013 - Qualifiche 2

1 D. GIUGLIANO ITA Althea Racing Aprilia RSV4 Factory 1'36.814
2 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1'36.883 +0.069
3 L. BAZ FRA Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1'37.470 1'37.470 +0.656
4 J. REA GBR Pata Honda World Superbike Honda CBR1000RR 1'37.559 +0.745
5 S. GUINTOLI FRA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1'37.657 +0.843
6 C. CHECA ESP Team Ducati Alstare Ducati 1199 Panigale R 1'37.833 +1.019
7 M. MELANDRI ITA BMW Motorrad GoldBet SBK BMW S1000 RR 1'38.043 +1.229
8 C. DAVIES GBR BMW Motorrad GoldBet SBK BMW S1000 RR 1'38.150 +1.336
9 E. LAVERTY IRL Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1'38.167 +1.353
10 J. CLUZEL FRA Fixi Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 1'38.285 +1.471
11 M. FABRIZIO ITA Red Devils Roma Aprilia RSV4 Factory 1'38.362 +1.548
12 A. BADOVINI ITA Team Ducati Alstare Ducati 1199 Panigale R 1'38.433 +1.619
13 I. CLEMENTI ITA HTM Racing BMW S1000 RR 1'38.841 +2.027
14 M. NEUKIRCHNER GER MR-Racing Ducati 1199 Panigale R 1'39.102 +2.288
15 V. IANNUZZO ITA Grillini Dentalmatic SBK BMW S1000 RR 1'39.971 +3.157
16 F. SANDI ITA Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 1'40.534 +3.720
17 M. AITCHISON AUS Team Effenbert Liberty Racing Ducati 1098R 1'41.408+ 4.594
18 A. LUNDH SWE Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 1'42.390 +5.576
19 L. CAMIER GBR Fixi Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 2'01.728

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: