SBK 2021: Locatelli nel team ufficiale Yamaha

Il neo-Campione del Mondo della Supersport affiancherà Razgatlioglu nella squadra factory di Iwata: "Sono già impaziente di cominciare con i test"

Confermando le indiscrezioni circolanti da ormai un paio di settimane, Yamaha Motor Europe ha finalmente confermato che, a partire dalla prrossima stagione, il neo-Campione del Mondo della Supersport Andrea Locatelli andrà ad affiancare il turco Toprak Razgatlıoğlu nel team ufficiale Pata Yamaha impegnato nel Mondiale Superbike.

Dopo 6 anni nel Motomondiale, Locatelli è arrivato quest'anno nel Mondiale WSS con il quotato team Evan Bros Yamaha - l'anno scorso vincitore del titolo con lo svizzero Randy Krummenacher - per rendersi protagonista di una stagione strepitosa, nella quale ha messo a referto il nuovo record di 11 vittorie in un anno (da rookie, per giunta) per andare a conquistare il titolo con due round di anticipo.

Il 23enne bergamasco si è così guadagnato un nuovo salto di categoria per entrare nel massimo campionato per derivate dalla serie con un team ufficiale, dove lo aspetta la YZF-R1 lasciata vacante dall'olandese Michael Van der Mark. Così Locatelli ha espresso il suo entusiasmo per la 'promozione':

"Sono molto orgoglioso e grato a Yamaha per l'inizio di questa nuova avventura: è un passo molto importante per me dopo un ottimo primo anno nel paddock della Superbike, e per questo voglio ringraziare il Presidente di Yamaha Europa Eric de Seynes, il Road Racing Manager Andrea Dosoli e il Team Principal di Pata Yamaha Paul Denning, per la fiducia che hanno riposto in me."

"Sono davvero entusiasta di iniziare a lavorare con il mio nuovo team e il mio nuovo capo-squadra Andrew Pitt, che è stato due volte campione del mondo e ha già fatto un ottimo lavoro con Pata Yamaha. Sono già impaziente di cominciare con i primi test: per me sarà la prima volta in sella alla Yamaha R1 e non vedo l'ora di iniziare a prepararmi per la stagione 2021."

Unitamente all'annuncio relativo a Locatelli, Yamaha ha inoltre confermato l'ingaggio del giovane giapponese Kohta Nozane, attualmente leader della serie JSB1000, per affiancare l'americano Garrett Gerloff nel team "satellite" GRT Yamaha, scelta che lascia "libero" l'italiano Federico Caricasulo Andrea Dosoli, Road Racing Manager di Yamaha Europe, ha così commentato il 'rimescolamento' dei suoi piloti per la prossima annata:

"Yamaha Motor Europe è molto lieta di presentare questa giovane line-up piloti per il Mondiale SBK del 2021. Ovviamente quest'anno salutiamo Michael van der Mark, che ha dato un contributo significativo al programma Yamaha in SBK da quando si è unito a noi, nel 2017, e al quale auguriamo tutto il meglio per il futuro."

"Per sostituirlo abbiamo preso un giovane e promettente talento come Andrea Locatelli, che faceva già parte della famiglia Yamaha. Quello che ha ottenuto quest'anno in Supersport è incredibile e non vediamo l'ora di vedere cosa potrà fare insieme a Toprak Razgatlıoğlu nel team ufficiale Pata Yamaha."

"Era importante offrire stabilità a Garrett Gerloff dopo la sua stagione d'esordio nel WorldSBK, per altro interrotta dalla pandemia del Coronavirus, e per questo motivo rimarrà con GRT Yamaha anche nl 2021. Quest'anno ha dimostrato di essere in grado di lottare in prima linea, anche su piste che non conosce, quindi siamo entusiasti di vedere cosa potrà fare la prossima stagione con la R1 in specifiche 2021 e con una squadra così forte alle spalle."

"Siamo anche lieti di dare il benvenuto nel paddock della Superbike a Kohta Nozane, che quest'anno è stato il nostro pilota di spicco nel campionato All Japan Road Race JSB1000. Avere un pilota giapponese veloce sul palcoscenico mondiale è importante sia per il campionato che per la Yamaha, quindi avremo quattro piloti in rappresentanza di tre diversi continenti sulla griglia della Superbike 2021."

  • shares
  • Mail