Una Suzuki SV 650 da vetrina!

suzuki sv650 special

Lawrence Somma ha comprato la sua Suzuki SV650 di seconda mano nel 2003 e sin da subito ha iniziato a personalizzarla, cominciando proprio dai lati meno apprezzati del modello di serie: freni e sospensioni.
Le prime modifiche sono ricadute su delle forcelle più performanti della serie GSX-R, insieme con l'impianto frenante con pinze ad attacco radiale, e grazie all'aiuto dei ragazzi della Kolb Machine & Fabrication si è riuscito a trarre il meglio dalla divertente media giapponese.
Tra i vari particolari di prestigio troviamo il fanale anteriore della Grezzi-Brian, lo scarico progettato da Scott Kolb di ispirazione Buell e Bimota Tesi 2D ed il forcellone mono braccio di una Honda VFR collegato alla ruota di una Ducati 916.


suzuki sv650 special

suzuki sv650 special

suzuki sv650 special

Con l’aggiunta di una colorazione ben riuscita, ad opera della Connecticut Cycle Refinishing, la moto è stata presentata per la prima volta al NYC Motorcycle Show, dove ha vinto nella categoria di moto sportive.
Ecco le parole del suo creatore: "Abbiamo preso una moto di serie e con un budget abbastanza limitato, l’abbiamo trasformata in una esplosiva naked sportiva. Con la potenza non siamo andati molto in alto, siamo a circa 77Cv alla ruota, ma grazie ad una ciclistica ben appunto è la moto perfetta per la strada. La moto è divertentissima da guidare ed io ora la uso tutti i week end. Sono entusiasta del risultato finale, perché abbiamo trasformato questa buona moto, in un mezzo performante capace di vincere dei concorsi di tuning a livello nazionale. Per quanto mi riguarda, ognuno dovrebbe rendere la moto perfetta per se stessi".
Non possiamo far altro che dare ragione a Lawrence, davvero un ottimo lavoro.

via | Kneeslider

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: