EICMA 2018: SWM Motorcycles Va’re:z

Si amplia la nuova gamma dello storico brand di Biandronno SWM Motorcycles: ad EICMA 2018 arriva Va're:z, un omaggio alla città di Varese

Dal dialetto lombardo ad EICMA 2018 il passo è breve. SWM Motorcycles svela la quarta componente della nuova famiglia omaggiando la città di Varese: Va’re:z. Si tratta di una raffinata naked proposta con tre diverse motorizzazioni: 125, 300 e 400.

SWM Va’re:z è un nuovo inizio per la storia azienda di Biandronno, un modo per portare in giro per la nazione (e non solo) il nome, il design e il know-how di chi ha fatto la storia delle due ruote. Esprime il suo orgoglio anche Francesca Brianza, vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia che, durante la conferenza stampa di EICMA, ha detto: 

“È un grande motivo di orgoglio avere una moto il cui nome onora il nostro territorio. Un gioiello prodotto nella provincia di Varese, nella quale si continua ad investire, a produrre e a sognare”. Il paesaggio varesino con le sue colline, i suoi laghi e i suoi itinerari ha sempre entusiasmato i motociclisti ispirando molteplici iniziative imprenditoriali. Siamo quindi felici che SWM continui a portare avanti questa grande tradizione industriale che dà lustro e vanto al nostro territorio” 

E poi ancora il Responsabile Marketing, Comunicazione & PR di SWM Motorcycles, Ennio Marchesin

“Per noi inizia una nuova era, la quarta piattaforma rappresenta una svolta storica per SWM, ci abbiamo lavorato con grandissimo impegno. Sentivamo di dover restituire qualcosa al nostro territorio che è fonte di ispirazione quotidiana. Questa moto andrà in tutto il mondo, sarà un modo per far conoscere ancor di più Varese, ormai meta sempre più preferita per gli appassionati.


Ma parliamo, adesso, della moto. Va’re:z vanta un telaio a traliccio in acciaio che avvolge il monocilindrico (disponibile nelle varie versioni), mentre la ciclistica varia da cilindrata a cilindrata: la forcella a steli rovesciati da 41 mm del modello da 125 cc, diventa da 47 mm nel modello da 400 cc e i dischi Brembo flottanti con pinze radiali passano da 300 mm (125) a 320 mm (400). Faro anteriore tondo e telaietto reggisella a vista ne esaltano il look retrò. Sul mercato arriverà per prima la versione 125, mentre per le altre due versioni bisognerà attendere. 

  • shares
  • Mail