SBK Thailandia, doppietta per Jonathan Rea: "Weekend perfetto!"

Superbike Thailandia 2015 - Prima doppietta stagionale per il nord irlandese della Kawasaki, che ora comanda il Mondiale: "Voglio assaporare questo momento."

2015 Buriram_Rea

Al di là di ogni ragionevole dubbio, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) è stato l'indiscusso protagonista dal round della Tailandia del Mondiale SBK, secondo appuntamento del calendario 2015. Dopo aver conquistato ieri la Superpole, oggi il nord irlandese e la sua Kawasaki ZX-10R hanno annichilato la concorrenza con due gare-fotocopia nelle quali non hanno concesso a nessun altro l'onore di stare davanti a tutti. Neppure per un metro. Rea ha così messo a segno la sua prima doppietta in Kawasaki, aggiungendo al tutto anche il giro veloce di oggi con 1'33.817.
 
Con i 50 punti messi in saccoccia in Tailandia, Rea è ora in testa da solo alla classifica piloti con 95 punti (su 100 potenzialmente disponibili), con Leon Haslam (Aprilia Racing Red Devils) secondo a quota 85 e il compagno di box Tom Sykes terzo con 50 punti. Per il forte pilota nord-irlandese si è trattato quindi di un fine settimana da incorniciare, che lo lancia come principale favorito del momento per il titolo.

SBK Thailandia 2015 - Gallery Gare

Queste le sue considerazioni a fine giornata:

"Per me è stato un weekend perfetto, con la pole position e due vittorie: non avrei potuto chiedere di più! La moto può sempre essere meglio, ma all'inizio del weekend la Ninja ZX-10R era già ad un livello davvero buono, il mio passo era molto veloce, e così non abbiamo avuto bisogno di inseguire un qualcosa [nel set-up della moto] che avrebbe anche potuto portarci fuori strada. Il nostro set-up di base, in questo momento, è davvero buono, e questo mi dà ancora più fiducia per spingermi a scoprire i limiti della moto. Non ho fatto tante 'doppiette' nella mia carriera, ma mi era già capitato: è una cosa che non succede spesso, quindi voglio assaporare questo momento e rifletterci sopra domani. Nei prossimi giorni potremo goderci quest'impresa."


SBK Thailandia 2015 - Gallery Gare

SBK Thailandia, Jonathan Rea in pole: "Bello fare 2 su 2!"

SBK Thailandia 2015 - Gallery Superpole

Secondo round stagionale del Mondiale SBK 2015, seconda Superpole stagionale per l'ottimo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) che partirà 'al palo' anche nell'inedito round tailandese dopo aver conquistato la sua prima pole con la Ninja 1000 a Phillip Island.

Con il crono di 1'33.382, il nord irlandese ha preceduto di soli 11 millesimi l'inglese Leon Haslam (Aprilia Racing Red Devils), che al momento condivide con lui la testa del Mondiale, riaffermandosi così come uno dei sicuri favoriti per la gara di domani. Queste le considerazioni di Johnny Rea dopo le qualifiche tailandesi:

"E' bello fare due su due! Sappiamo che la Kawasaki sfrutta bene la gomma morbida, specialmente in qualifica. Il mio passo è stato davvero buono per tutto il weekend in condizioni da gara, quindi sapevo come fare dei giri puliti durante la Superpole. Tuttavia, in ogni giro, ho fatto un errore in alla curva 4 - quella veloce a sinistra - arrivando troppo veloce e perdendo così aderenza al posteriore, un problema su cui abbiamo lavorato. Abbiamo avuto problemi anche con il freno posteriore, ma lo abbiamo risolto prima della sessione finale, e così sono stato in grado di entrare molto meglio nella curva 5. Nel primo giro veloce ho fatto un errore anche alla prima curva, ma poi ho visto il tempo era il più veloce: lì ho capito che potevo anche non spingere troppo, perché sarebbe bastato fare un giro pulito. Quando ho visto l'1'33.3 verso fine sessione ho pensato che forse non sarebbe stato sufficiente, così ho provato a fare un terzo giro con la gomma da qualifica, ma il pneumatico ne aveva già avuto abbastanza."

SBK Thailandia 2015 - Gallery Superpole


SBK Thailandia, Jonathan Rea: "La pista è davvero bella"

Jonathan Rea

Jonathan Rea, neo pilota Kawasaki, al termine della prima giornata di prove libere sul Chang International Circuit di Buriram che lo vede in 2a posizione nella griglia provvisoria, ha commentato il nuovo circuito tailandese.

Al pilota britannico il circuito è piaciuto parecchio. Rea è infatti secondo grazie al tempo di 1'34.751, unico pilota per ora che è sceso sotto il mure del 1'35 insieme al leader Lowes. Interessanti anche i distacchi che i primi due hanno inflitto ai concorrenti.

“La pista è davvero bella. In primis è sempre bello correre su un nuovo tracciato, inoltre si tratta di uno molto sicuro in quanto le vie di fuga sono davvero ampie. La prima parte sembra una ‘mini Monza’, con la prima curva che però ricorda la prima curva di Assen, anche se in questo caso conduce su un lungo rettilineo. La parte guidata a fine giro pare una piccola Losail. È un bel circuito, l’asfalto è molto liscio eccezion fatta per la curva 1, che ha qualche avvallamento. Non è un tracciato semplice, io semplicemente l’ho imparato un po’ più rapidamente degli altri”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail